| categoria: Roma e Lazio

Retata anti Ncc irregolari, ritirate 67 carte di circolazione

Appostati ai terminal degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, in attesa davanti ad hotel e stazioni ferroviarie con le auto tirate a lucido a caccia di clienti. Peccato che per 67 autisti sia scattato il ritiro della carta di circolazione. False le licenze NCC finite nella rete tesa dai Carabinieri e dalla Polizia di Roma Capitale.
L’indagine dei Carabinieri su delega della Procura della Repubblica di Rieti si è avvalsa, soprattutto nella fase conclusiva, dell’esperienza degli uomini della Squadra Vetture del GPIT, vista anche l’esperienza specifica e la conoscenza di molti dei soggetti indagati che operavano su Roma.L’indagine era stata avviata nel 2011 dalla Procura del capoluogo sabino ed era nata a seguito di un esposto per dei rilasci di autorizzazioni di noleggio con conducente emessi da funzionari del comune di Greccio. Gli accertamenti ed i riscontri susseguitisi nel tempo hanno permesso all’A.G. inquirente di emettere 76 avvisi di conclusione indagini nei confronti di altrettante persone, resesi responsabili di concorso in abuso di ufficio, mentre al funzionario del comune sono state contestate anche ipotesi di reato quali falso materiale ed ideologico commesso da un pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni. La particolare attività ha portato al sequestro di 67 documenti di circolazione di autovetture in uso agli indagati e collegate con l’autorizzazione oggetto dell’indagine. Dal 9 giugno, i militari della compagnia di Rieti hanno operato con il supporto dei colleghi delle compagnie di Roma Casilina, Roma Cassia, Ostia, Roma piazza Dante, Roma Trastevere, Roma Parioli, Roma Eur, Roma San Pietro, Roma Trionfale, Roma Montesacro, Tivoli, Pomezia, Civitavecchia, Frascati, Monterotondo, Colleferro, Bracciano, Velletri, Palestrina, Nola (Na) che hanno raggiunto i domicili degli indagati.

Nell’operazione la Squadra Vetture ha impegnato complessivamente 8 pattuglie, sia a Roma che a Fiumicino: da segnalare un episodio avvenuto all’aeroporto di Fiumicino, dove uno degli NCC indagati – al quale era stato da poco sequestrata la Carta di Circolazione – ha ben pensato di staccare il cartello attestante il sequestro e di tornare al lavoro come se niente fosse. Purtroppo per lui è stato subito fermato da un’altra pattuglia: per lui un altro verbale e il sequestro del mezzo, con gravi sanzioni relative alla rimozione dei sigilli. Durante i controlli i Vigili hanno sanzionato anche altri 2 NCC per la mancanza della revisione del mezzo, 1 per inefficienza del veicolo e 4 per la mancanza del “voucher”, ossia del titolo di viaggio: per questi ultimi sospensione dell’attività da 2 a 8 mesi

Ti potrebbero interessare anche:

RIFIUTI/Zingaretti, mai fatto patti o favorito interessi
FIUMICINO/Sindagati, ancora minacce agli operatori Taxi Service
I Sindacati, Marino ci convochi o sarà scontro. Sciopero in arrivo?
MAFIAROMA/ Boss nullatenente, gli hanno sequestrano il motorino
GIUBILEO/ Pucci-Sabella, massima trasparenza nelle gare
Fiera di Roma, il Tar commissaria il Comune



wordpress stat