| categoria: In breve, Senza categoria

Ancora morti negli Usa: spari in un campo da basket a Detroit, una vittima e 16 feriti

Nuove tragedie legate alle armi da fuoco negli Stati Uniti, tre giorni dopo la strage di Charleston, in South Carolina. Ieri sera a Detroit ci sono stati spari contro una festa all’aperto che si stava svolgendo attorno a un campo di basket: un giovane di 21 anni è stato ucciso e altre nove persone, sei uomini e tre donne, sono rimaste ferite. Nelle stesse ore a Philadelphia un individuo ha sparato sui partecipanti a un picnic di quartiere ferendone sette, tra i quali tre bambini di 18 mesi, 10 e 13 anni.

A Detroit la tragedia si è consumata mentre 400 persone erano radunate per una festa di quartiere nella periferia ovest della capitale dell’auto, tra barbecue e partite di basket. Uno dei feriti è in condizioni molto gravi. La polizia sospetta che siano state due le armi semiautomatiche usate nell’attacco e che l’obiettivo del raid fosse una persona in particolare, anche se le indagini sono ostacolate dalla reticenza dei testimoni.

A Philadelphia sette feriti durante un affollato picnic di quartiere. In questo caso sembra che un uomo armato abbia sparato a caso sulla gebte. Una bambina di appena 18 mesi anni è stata ferita al collo da un proiettile ed è ricoverata insieme a un’altra di 11 anni e a un ragazzino di 13. Gli altri feriti sono di età compresa tra i 22 e i 46 anni.

Questi due ultimi episodi seguono di pochi giorni la strage di martedì in una chiesa di Charleston, in Carolina del Sud, dove Dylann Roof ha ucciso nove afroamericani. La tragedia ha rilanciato il dibattito sulla diffusione delle armi negli Stati Uniti. Sull’onda emotiva del massacro, il presidente Barack Obama ha rilanciato l’impegno a rendere più restrittive le norme sulle armi in America, così come fece due anni fa dopo la strage di 27 bambini alla scuola elementare Sandy Hook in Connecticut. Impegno infrantosi poi per l’opposizione bipartisan del Congresso e per la scarsa determinazione della Casa Bianca ad inimicarsi la maggioranza degli americani, favorevoli, nonostante tutto, al diritto di girare armati.

Ti potrebbero interessare anche:

L'ospedalità privata respira, il Consiglio di Stato boccia il taglio retroattivo del budget
Sochi, Pentagono invia due navi da guerra nel Mar Nero
Russia: rapito e percosso giornalista russo anticorruzione
MAFIACAPITALE/ Buzzi, il sindaco (M5S) di Pomezia "è incorruttibile"
"Spese pazze" in Regione Lazio, ex consigliere Pdl prosciolto.Tre rinviati a giudizio per ...
Siracusa, prof rimprovera alunno: i genitori gli spaccano una costola



wordpress stat