| categoria: salute

Lo stress raddoppia il rischio di infertilità nelle donne

Lo stress raddoppia il rischio di infertilità e aumenta il tempo necessario per rimanere incinta. Lo dimostra uno studio condotto su 501 coppie dall’Ohio State University in Michigan e Texas e presentato al congresso della Società europea di riproduzione ed embriologia (Eshre) a Lisbona. I risultati hanno rivelato che le donne con livelli più alti di un enzima detto alfa-amilasi hanno registrato una riduzione di quasi il 30% della fertilità.
I test – Pubblicato sulla rivista Human Reproduction, lo studio ha seguito le coppie per dodici mesi, durante i quali hanno cercato di concepire. Attraverso due marker dello stress nella saliva sono stati indagati i livelli di cortisolo e alfa-amilasi, oltre al consumo di alcol, caffeina e sigarette.

I risultati – Su 401 donne che hanno completato lo studio, l’87% è rimasto incinta. I test hanno mostrato che i soggetti femminili con i livelli più alti dell’enzima alfa-amilasi avevano una riduzione della fecondità pari a quasi il 30%, che si traduce, spiega lo studio, in oltre il raddoppio del rischio di infertilità. Non sono invece stati trovati legami tra cortisolo e possibilità di rimanere incinta.

Ti potrebbero interessare anche:

RICERCA/ Il cervello dei bimbi a rischio schizofrenia funziona diversamente
I mirtilli potrebbero ridurre infiammazione e colesterolo
La risonanza magnetica "spia" il cervello mentre è al lavoro
Le sigarette rollate fanno male quanto (se non di più) quelle classiche
Piu' vicini ad un vaccino contro il diabete giovanile
Arriva in Usa il trapianto di utero



wordpress stat