| categoria: In breve

Dire Straits, salta lo show: «Sicurezza non garantita»

Niente da fare. Sogno spezzato per i fan altoatesini dei Dire Straits (o di ciò che ne resta) che aspettavano il concerto fissato per sabato prossimo al Palaonda di Bolzano.

Con un comunicato ufficiale, infatti, la cooperativa abruzzese Swt Service che stava seguendo l’organizzazione, in collaborazione con Music Area e con l’appoggio del circuito TicketOne, ha cancellato definitivamente lo show “Celebrating the music of Dire Straits”.

All’origine della decisione la mancanza della documentazione necessaria per adempire a tutte le misure di sicurezza interna al Palaonda. Un mix di precisi protocolli da rispettare e massime garanzie pretese dalla stessa cooperativa.

Sarebbe stata la produzione del gruppo rock britannico, in arrivo a Bolzano senza la star Mark Knopfler, a non rispettare alcune scadenze. Almeno secondo la ricostruzione fornita dal responsabile della cooperativa Marco Robutti. «Avrei dovuto presentare alla commissione spettacoli entro lunedì 14 giugno i documenti utili alla gestione della sicurezza. In particolare va portata una scheda tecnica su come si intende svolgere il concerto. Bene, mi sono ritrovato alla scadenza completamente senza carte». Che sono arrivate due giorni dopo. «Già, completamente in ritardo. Un problema insormontabile che si aggiunge a un altro aspetto non secondario». Quale? «Noi pretendiamo sempre la presentazione del documento Durc che attesta la regolarità di tutti i lavoratori attorno al singolo spettacolo. Purtroppo non l’abbiamo mai ricevuta, il che non significa che ci fossero irregolarità ma per la filosofia su cui è impostata la nostra cooperativa si tratta di un imperativo categorico. Senza queste carte meglio non rischiare nulla».

Anche a costo di rimetterci dei soldi. Non pochi. «In totale questa scelta ci costa intorno ai 25 mila euro tra pubblicità, conferenza stampa, merchandising, alberghi e tutte quelle adempienze che l’organizzazione di un concerto comporta dal punto di vista dei pagamenti anticipati. Non tutto si può fare sotto data, molte cose vanno pensate in anticipo».

Ti potrebbero interessare anche:

Brunetta attacca Vespa: 'Troppi 6 milioni'
PIAZZA BOLOGNA/Donne rom tentano furto: una è incinta, impossibile arrestarle
Diffamò la famiglia Giuliani, Sallusti rinviato a giudizio
Tragedia della solitudine a Ostia, morto da una settimana. Nessuno se ne era accorto
Città Metropolitane, chiusa la prima tornata elettorale
Notte bianca a Sabaudia: negozi aperti, concerti e spettacoli



wordpress stat