| categoria: esteri

Gelo Ue su Atene: «Progressi ancora insufficienti». Sospeso Eurogruppo

Il destino della Grecia è appeso a un filo. Con un piccolo giallo. La proposta greca, aggiornata con nuovi dettagli, secondo Atene è stata accettata dalle istituzioni come base di lavoro che ora sarà discussa nell’ambito dell’Eurogruppo a cui partecipano i ministri delle Finanze e dell’Economia dell’area euro. Una versione smentita da Bruxelles. «Non ci sono ancora abbastanza progressi», ha detto il presidente Jeroen Dijsselbloem entrando alla riunione. Aggiungendo che la proposta della Troika sarà sul tavolo in discussione. Il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schauble afferma che la Grecia si «è mossa all’indietro» e che «c’è sempre speranza ma non abbiamo fatto molti progressi». «Non siamo molto ottimisti». Al suo arrivo al vertice europeo di Bruxelles, anche Angela Merkel avanza «l’impressione che la Grecia abbi fatto passi indietro». Per la cancelliera tedesca «noi (capi di stato e di governo, ndr) non ci immischieremo perché tocca all’Eurogruppo decidere».
E la discussione sembra essersi arenata. Fonti interne fanno sapere che i ministri delle Finanze hanno chiesto alla Grecia di presentare una nuova serie di proposte. Intanto, a quanto pare, l’Eurogruppo «è stato sospeso a tempo indeterminato».
I creditori, secondo la stampa greca, avevano dato alla Grecia tempo fino alle 11 per presentare una nuova proposta del piano di riforme in grado di sbloccare aiuti finanziari per 7,2 miliardi di euro. Alle 13 era previsto un nuovo Eurogruppo, che dovrebbe però slittare, mentre alle 16 è al via il vertice Ue dei capi di Stato e di governo. Non è esclusa, tra i due appuntamenti, la convocazione di un nuovo Eurosummit, il vertice dei leader della zona euro. La Grecia resta al momento ferma sulla proposta di riforme inviata ai creditori questa settimana e la difenderà davanti alle istituzioni europee, nel tentativo di raggiungere un accordo ha detto un funzionario del governo ellenico. Atene presenterà la sua proposta, che include un aumento delle tasse e contributi pensionistici più alti, alla riunione che si terrà in giornata con Eurogruppo e leader Ue. Anche Ue, Bce, Fondo monetario e Esm hanno presentato una proposta che va verso la direzione di quelle proposte dalla Grecia lunedì scorso. Ma, come informa una fonte delle istituzioni, «non c’è ancora nessuna risposta dai greci».

Ti potrebbero interessare anche:

Violenza inarrestabile in Siria: morti 23 hezbollah
UCRAINA/Ue e Usa a lavoro per un piano di aiuti a Kiev
Gentiloni: ribelli siriani a Vienna, Qatar al lavoro
Brasile, destituita Dilma Rousseff: ora attesa per voto su ineleggibilità
Ue, si vota per il nuovo presidente del Parlamento: sfida Tajani-Pittella
Libia: raid su collegio militare a Tripoli, decine di morti



wordpress stat