| categoria: attualità, primo piano

Tunisia, attacco in resort ad Hammamet: 27 morti, anche turisti

Terrore sulla spiaggia delle vacanze in Tunisia. Uomini armati hanno attaccato la spiaggia di due resort di lusso a Sousse, nel golfo di Hammamet. Testimoni sentiti da fonti locali riferiscono di scambi di spari sulla spiaggia, scene di panico e turisti chiusi nelle camere dell’hotel Imperial Marhaba. C’è un numero ancora non certo di vittime, ma almeno 27 persone sarebbero rimaste uccise secondo fonti del ministero degli Interni citate dalla France Presse. Di certo uno degli attentatori è stato colpito a morte, mentre sarebbero almeno sette i turisti uccisi.
Secondo le autorità, l’assalto sarebbe stato condotto da almeno due terroristi, uno dei quali, armato di kalashnikov, è stato ucciso dalle forze di polizia in uno scontro a fuoco avvenuto sulla spiaggia. L’altro attentatore si è dato alla fuga. Secondo testimoni oculari, i due terroristi sarebbero arrivati via mare a bordo di un gommone e avrebbero fatto irruzione sulla spiaggia. A quel punto uno dei due avrebbe aperto il fuoco con granate e nascondeva il kalashnikov sotto un ombrellone che aveva in mano.
Gli hotel finiti nel mirino sono l’Hotel Riu Imperial Marhaba e il Port el Kantaoui. Al momento nessun gruppo ha rivendicato l’attacco. Tuttavia nei giorni scorsi lo Stato islamico aveva lanciato un appello ad aumentare gli attentati nel mese di Ramadan. “Pensavamo fossero dei petardi, ma abbiamo capito velocemente quello che stava accadendo”, ha raccontato a Sky news un turista inglese, Gary Pine, presente sulla spiaggia di Sousse. I turisti si sono rintanati nelle proprie camere di albergo.

Sousse, a 150 chilometri da Tunisi, è una meta turistica molto popolare sia tra i tunisini che tra gli europei. Non ci sono dettagli sulla nazionalità delle vittime, anche se le radio locali affermano che le vittime sarebbero soprattutto tedesche e britanniche. La Farnesina sta verificando la presenza di italiani. Durante il mese di digiuno del Ramadan in genere sulle spiagge ci sono in grande maggioranza turisti stranieri.
La Tunisia è alle prese con l’allarme di attacchi terroristici contro obiettivi turistici – il turismo è una delle attività economiche più importanti del Paese. Nel marzo scorso l’attacco al museo del Bardo di Tunisi in cui persero la vita 21 turisti, tra cui quattro italiani, e un poliziotto tunisino.

Ti potrebbero interessare anche:

Fiumicino, aereo atterra senza un carrello. Paura per i 156 a bordo
Il mondo ringrazia Mandela. Stretta di mano storica tra Obama e Castro
SCHEDA/ Ecco il piano Tsipras, addio alle baby pensioni e agli sconti Iva per le isole
Il Viminale innalza le misure di sicurezza. Salvini: "Guerra in Libia e Siria"
Libia, il corpo di Failla crivellato di colpi. L' autopsia a Tripoli? «Una macelleria»
SCUDETTO/ Juve esagerata chiude con una cinquina alla Samp



wordpress stat