| categoria: In breve

FALKLAND/ La giustizia argentina sequestra beni e compagnie petrolifere Usa e Gb

La giustizia argentina ha deciso il sequestro di 156,4 milioni di dollari di beni di compagnie petrolifere britanniche e americane accusate di sfruttare illegalmente i giacimenti di idrocarburi a largo delle isole Falkland, sotto sovranità britannica ma rivendicate dall’Argentina come isole Malvinas. Il provvedimento deciso dal giudice federale Lilian Herraez, nella città di Rio Grande, riguarda le compagnie Falkand Oil and Gas Limited (FOGL), Edison International SPA, Noble Energy Inc. e la sua filiale Noble Energy Falkland Limited, Premier Oil plc y Rockhopper Exploration plc. Con il suo ordine, il giudice stabilisce la possibilità di ordinare il sequestro di quattro imbarcazioni e una piattaforma appartenenti a queste imprese. Il pronunciamento è giunto in seguito ad una denuncia del governo argentino «per i gravi e irreparabili danni ambientali prodotti da attività petrolifere illecite». L’ordine del giudice sarà inoltrato al ministero degli Esteri perchè lo trasmetta ai tribunali dei paesi interessati

Ti potrebbero interessare anche:

MALTEMPO/ Invase le golene del Pescara, come nella grande alluvione del '92
Nasce una bimba chiamata Roma. «Un omaggio alla squadra e a Venditti»
TV/ Ascolti, "Un passo dal cielo 3" vince il prime time
SCHEDA/ Grecia, lista della discordia. Bozza punto per punto
Radio Popolare compie 40 anni e festeggia in piazza a Milano
PEDOFILIA: CILE, PERQUISIZIONI IN 2 CURIE VESCOVILI



wordpress stat