| categoria: politica

SICILIA/ L’assessore Borsellino verso le dimissioni, rischio caos in giunta

Nelle prossime ore l’assessore alla Salute della Sicilia, Lucia Borsellino, potrebbe annunciare la rinuncia al suo incarico. L’assessore ha comunicato ad alcuni componenti del suo staff dell’assessorato l’intenzione di dimettersi. Lei poi ha lasciato l’assessorato ed è tornata a casa con il suo staff per concludere l’iter amministrativo di alcuni procedimenti aperti. I suoi collaboratori più vicini comunque assicurano che entro questa settimana o al massimo entro la prossima rassegnerà il mandato. Crocetta sta cercando in tutti i modi di farle cambiare idea e da Palazzo d’Orleans il pressing è forte. Ma al momento la Borsellino sembra irremovibile: “Non so nulla delle dimissioni della Borsellino, l’ho sentita ieri e non mi ha detto nulla. Capisco la sua sofferenza, è stata tirata spesso in ballo in vicende che non la riguardavano. Soffro nel vederla soffrire, in molti non vogliono che rimanga al suo posto per far spazio ai malfattori”.

La scelta delle dimissioni arriva all’indomani dell’arresto del primario dell’unità di Chirurgia plastica e maxillo facciale dell’ospedale Villa Sofia di Palermo, Matteo Tutino, accusato di peculato e truffa perché, tra l’altro, avrebbe eseguito interventi di chirurgia estetica non previsti dai Lea e quindi esclusi dalle strutture pubbliche. Tutino è il medico personale del presidente della Regione, Rosario Crocetta, ed è a lui molto legato. Lucia Borsellino è una delle figlie del giudice ucciso nella strage di via D’Amelio e prima di diventare assessore era dirigente dell’assessorato alla Salute.

Già ieri la figlia del giudice Paolo Borsellino aveva fatto trasparire la sua intenzione a uscire dalla giunta Crocetta: “Non vedo più i motivi per restare”. I malumori dell’assessore risalgono allo scorso inverno, dopo la morte della piccola Nicole, la neonata di Catania. Già all’epoca Lucia Borsellino aveva annunciato le sue dimissioni poi ritirate.

La scelta ormai imminente della Borsellino rischia di gettare nel caos il governo Crocetta, perché sarebbe il terzo assessore a gettare la spugna nell’arco di pochi giorni. La scorsa settimana hanno rassegnato le dimissioni Ettore Leotta e poi Nino Caleca, in polemica con la scelta di Crocetta d’indicare nella squadra di governo il segretario dell’Udc Giovanni Pistorio. L’ex capogruppo del Pd, Antonello Cracolici, commenta amaro: “E’ evidente che si stanno spegnendo le luci nella Regione Siciliana”

Ti potrebbero interessare anche:

Pdl rilancia: 'A noi piu' ministri, Letta a economia'
Rodotà, nessun rapporto con M5S, nel mio futuro non c'è il Colle
Grillo, il reddito del 2013 è di 147mila euro: case anche in Francia e Svizzera
FI/ Berlusconi tentato da un cambio di sede. Anche S.Lorenzo in Lucina costa troppo
Forza Italia, Mariarosaria Rossi lascia l'incarico di tesoriere
Riforme: mancano firme, slitta deposito referendum contro taglio parlamentari



wordpress stat