| categoria: esteri

Yemen, i bombardamenti della coalizione araba fanno 100 morti. Tregua sempre più lontana

Sono circa cento, in Yemen, le vittime di una serie di bombardamenti aerei effettuati dalla coalizione guidata dall’Arabia Saudita contro i ribelli Houti. Dall’inizio della campagna militare, che ha l’obiettivo di riportare al potere il presidente Mansour Hadi costretto all’esilio dai ribelli sostenuti dall’Iran, le vittime dei combattimenti sono state circa tremila.
A diffondere la notizia è stata l’agenzia Saba, vicina ai ribelli, secondo la quale la maggior parte delle persone che hanno perso la vita erano civili, molte delle quali donne e bambini. L’attacco più sanguinoso è stato quello che ha colpito un mercato, costato la vita a 40 persone. Le Nazioni Unite, che hanno elevato al livello tre (il più alto) la crisi umanitaria in corso, stanno lavorando per trovare la strada diplomatica che porti ad una tregua e consenta di far arrivare alla popolazione gli aiuti umanitari.

L’inviato Onu Ismayl Ould Sheikh Ahmad, dopi l fallimento dei colloqui di Ginevra, si sta dividendo tra Riad, dove si è rifugiato Mansur Hadi, e la capitale yemenita Sana’a, dove ha incontrato alcuni rappresentanti Houti. L’obiettivo primario rimane quello di giungere ad un accordo che fermi i combattimenti, per lo meno fino alla fine del Ramadan, ma sia dai ribelli che dal presidente in esilio arrivano atteggiamenti contrastanti.

Ti potrebbero interessare anche:

IL PERSONAGGIO/ Barbara De Anna, una vita in prima linea
La Crimea vota l'adesione alla Russia. Ue, Obama e Kiev: atto illegale
Allah è grande. E lancia il camion tra la folla, dieci feriti a Nantes. La Francia ha paura
Trump parla con Obama e annuncia ottomila nuovi posti di lavoro
Corea Nord, Trump: 'Pronti a colpire, Kim cambi strada'
Corea del Nord, terremoto di magnitudo 3,4. Esplosione nucleare?



wordpress stat