| categoria: In breve

Srebrenica, sassi contro il premier serbo. Che lascia la cerimonia

Il premier serbo Alaksandar Vucic ha lasciato la cerimonia per Srebrenica dopo essere stato colpito da una pietra lanciata dalla folla inferocita che lo contestava. Leggermente ferito, Vucic ha abbandonato le celebrazioni del genocidio e sta tornando a Belgrado. Lo scrivono i media serbi. Secondo Blic online, all’ingresso del cimitero dove era in programma oggi la tumulazione di alcune delle vittime del genocidio, la folla inferocita è riuscita ad abbattere le barriere di protezione, dirigendosi verso Vucic e i suoi collaboratori, gettando pietre, bottigliette d’acqua e scarpe. «Era orribile, hanno lanciato sassi, scarpe, qualunque cosa avessero sotto mano», ha detto a Blic un membro della delegazione serba. La folla gridava «Cetnici, tornate a casa. Il primo ministro è stato colpito da una pietra in faccia, è stato ferito, ma non era spaventato. Gridavano Allah è grande

Ti potrebbero interessare anche:

GENERALI/ Greco, valuteremo Rcs e Mediobanca come investimenti
Svizzera, uccisa dallo stupratore che accompagnava al corso di 'recupero'
Auto contro un albero, quattro giovani morti nella notte a Roma
ROMAMAFIA/ La bella vita di Giovanni, superboss amico delle star
Lazio-Bologna, identificati 40 ultras biancocelesti
Inpgi parte civile nel processo all'ex presidente



wordpress stat