| categoria: sanità Lazio

No ai tagli ad Alatri, cinque sindaci si incatenano davanti alla Asl di Frosinone

Cinque sindaci del nord Ciociaria si sono incatenati stamattina davanti alla Asl di Frosinone. l’iniziativa di protesta è stata attuata per contestare i tagli all’ospedale di Alatri per l’annunciata chiusura di ginecologia e Pediatria. I sindaci si sono incatenati davanti all’ingresso dell’azienda sanitaria contestando il piano della manager Isabella Mastrobuono, alla quale il sindaco di Alatri ha inviato una diffida. «La chiusura di tre reparti – tuona Giuseppe Morini – è un fatto indegno. Nel disegno è stata aggiunta anche Pediatria». Il sindaco parla di provvedimenti «assurdi e inutili» e di «una vendetta contro l’ospedale di Alatri». Per Morini «i lavori a Ostetricia non sono risolutivi e non servono agli utenti. Mentre si vive un momento di grande difficoltà economica nelle famiglie – conclude il sindaco di Alatri – nella Asl si spendono tanti soldi».

Ti potrebbero interessare anche:

Il Fatebenefratelli affonda nei debiti. Zingaretti e Marino tifano per il Gemelli (che si salva da s...
Infermieri, ostetriche, tecnici della riabilitazione: nascono i dipartimenti
Dalla Asl di Frosinone in mille scrivono alla Lorenzin: ridacci la Mastrobuono
LISTE D'ATTESA/ Belcolle, 326 giorni per una ecografia
D’Amato: “L’ospedale di Amatrice sarà ricostruito in 24-36 mesi”
CONFRONTI/ SALUTE E SICUREZZA NELLE STRUTTURE SANITARIE



wordpress stat