| categoria: primo piano, Senza categoria

Atene, il parlamento approva il piano. Varoufakis vota no

Il via libera del Parlamento greco al primo pacchetto di misure imposto da Bruxelles è arrivato ben oltre la mezzanotte, deadline ufficialmente fissata dall’Ue. Ed è arrivato dopo una notte tesissima sia nel Parlamento greco che fuori, con gli scontri in piazza Syntagma tra polizia e un gruppo di anarchici. Un sì senza neppure un applauso nell’emiciclo. Prima Alexis Tsipras aveva pronunciato ben due discorsi, con toni drammatici: “A chi pensa che io sia stato ricattato, come pensano tanti ed hanno scritto tanti media nel mondo, chiedo se pensano che sia vero o sia stata un’invenzione”. E ha spiegato: “Nelle 17 ore di Bruxelles avevo di fronte tre alternative: o l’accordo, o il fallimento con tutte le conseguenze, o il piano Schaeuble per una moneta parallela. E fra le tre, ho fatto la scelta di responsabilità”.
Poco prima c’era stata la dichiarazione a sorpresa di Panos Kammenos, leader di Anel, lo junior partner del governo Tsipras che ha annunciato il voto a favore del piano – nonostante tutte le critiche di questi giorni. “Altrimenti sarebbero guai per la Grecia e per l’Europa”, ha detto. I “dolori” per il premier greco sono arrivati dal fronte di Syriza con Yanis Varoufakis, ex ministro delle Finanze, e Zoe Kostantopoulou, presidente del Parlamento che hanno votato no. E anche il leader del “correntone” di Syriza – il ministro dell’energia Panagiotis Lafazanis – ha voltato le spalle a Tsipras. I “ribelli” in tutto sono stati una quarantina.

Intanto da New York arrivavano le parole del numero uno del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde: “Quella che la Grecia e l’Eurozona hanno davanti è una sfida colossale. Capisco Tsipras, la sua posizione è comprensibile”. “Ma – aggiunge – quello che spero è una rigida tabella di marcia”.

Ti potrebbero interessare anche:

Fisco, un italiano su due dichiara meno di 15 mila euro
ELETTORANDO/ De Vito (M5S): taglierò gli stipendi dei supermanager
Il Birrafondaio si presenta: una finestra sul mondo delle "artigianali"
Emofilia, farmaco biotech colpisce di più il sistema immunitario
Nozze da sogno a Cortina con 600 invitati: lui arabo, lei indiana
CONTROLLI NAS SULLA COSTA ABRUZZESE IN RISTORANTI E CHALET



wordpress stat