| categoria: sanità Lazio

VITERBO/ Tangenti Asl, filone Cittadella della salute, è di scena il gruppo Rori

Tangenti Asl, filone Cittadella della salute: riflettori puntati sui mancati accreditamenti alla Nuova clinica Santa Teresa e al reparto riabilitativo della Casa di cura di Nepi. Sul banco dei testimoni i “dirigenti ai tagli” della Regione, tra i quali l’allora temutissimo sub-commissario al piano di rientro “lacrime e sangue” Mario Morlacco. Priorità, mettere fine agli sprechi.
Tutti d’accordo nel dire che le due strutture sanitarie private del Gruppo Rori tra il 2006 e il 2009 non avevano i titoli per stare nel nuovo rigoroso elenco dei privati accreditati, stilato per fare fronte al baratro di 10 miliardi di euro di disavanzo. La nuova clinica sulla Tuscanese poteva continuare l’attività della vecchia clinica di viale Trieste, coi suoi 46 posti letto, ma senza ulteriori aggiunte, mentre alla casa di cura di Nepi restavano i 60 posti di lungodegenza, ma non venivano più riconosciuti i 40 posti letto da sempre convenzionati per la riabilitazione. Inutili le sommosse popolari, gli appelli di invalidi e diabetici, le proteste di sindaci e sindacati, le missive del prefetto: liquidate come “normali”.
«Un’anomalia», invece, la scesa in campo del dg Giuseppe Aloisio, rappresentante della risparmiosa parte pubblica, al fianco dell’imprenditore privato Roberto Angelucci. Pazienza se la Tuscia aveva perso 40 posti letto per la riabilitazione: «Erano di troppo – ha detto Morlacco – perché a livello regionale fu stimata un’eccedenza». Poco male se gli utenti erano costretti a migrare verso strutture private fuori provincia, o fuori dal Lazio: «La mobilità passiva non genera costi aggiuntivi per il bilancio regionale, anzi talvolta conviene», ha spiegato. Bollato come “inammissibile” il tentativo del giugno 2009 della Asl di Viterbo di accreditare prestazioni alla casa di cura di Nepi. Idem il parare favorevole dell’azienda sanitaria alla richiesta di accreditamento della Santa Teresa.

Ti potrebbero interessare anche:

Aprilia si candida per ospitare una Casa della Salute
Sanità ciociara caos, il sindaco di Alatri annuncia: e noi non partecipiamo alle elezioni provincial...
Partoni al Pertini l'Area Assistenziale a media-bassa intensità e la Discharge Room
Lazio, medici in agitazione il 17 febbraio. Rischio disagi in ospedale
Istituto Nazionale Tumori Regina Elena: protesi stampate in 3D pronte per i pazienti
SCANDALO/ Caos vaccini a Sora, computer bloccati, trivalente finito e appuntamenti saltati



wordpress stat