| categoria: Cultura, Senza categoria

TEATRO/ Le signore della Tv scelgono il pascoscenico

Se, come dicono molti, la vera palestra dell’attore non è la telecamera o la macchina da presa. Ma le tavole del palcoscenico, lì a tu per tu con le spettatore, senza filtri ne’ paracadute, ma solo con la forza delle parole di un personaggio, da tanto richiamo nella prossima stagione si lasceranno sedurre anche molte signore della tv. Regine di fiction e di ascolti, mattatrici dei varietà, che mai come quest’anno sceglieranno il teatro. Spesso mentre saranno in onda con le serie girate quest’estate. A partire da Elena Sofia Ricci che, tolto momentaneamente il velo di Suor Angela in «Dio ci aiuti», dopo 12 anni torna in teatro, diretta da Armando Pugliese, con «I Blues» scritti di Tennessee Williams. «Erano anni che accarezzavo l’idea di raccontare le donne di Williams – spiega – Un autore che come pochi, anche grazie all’esperienza di sua sorella (sottoposta a lobotomia ndr), ha saputo dipingere la nostra fragilità, quel bisogno di inventarsi vite parallele». Coppia davvero d’eccezione invece per Stefania Sandrelli (che vedremo nel nuovo ruolo di mamma di Gabriel Garko in «Non e’ stato mio figlio») per la prima volta in palcoscenico con la figlia Amanda. Accade ne «Il bagno», commedia tutta al femminile dello spagnolo Astrid Veillon, diretta da Gabriel Olivares, ambientata nel ‘dietro le quinte’ di una festa con quattro amiche chiuse, appunto, in una toilette. Ed è ancora un poker al femminile di star di fiction e tv per «Due partite», nuova messa in scena della piece di Cristina Comencini con Giulia Michelini (alla sua prima volta in teatro), Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti e Giulia Bevilacqua. Confronti importanti per Valeria Solarino in «Una giornata particolare», trasposizione del capolavoro di Ettore Scola, in cui vestirà i panni della casalinga che fu di Sophia Loren, accanto a Giulio Scarpati in quelli di Marcello Mastroianni. E anche per Vittoria Puccini, l’Oriana Fallaci della tv, ancora come Liz Taylor ne «La gatta sul tetto che scotta» accanto a Vinicio Marchioni. Pausa dalla tv anche per Stefania Rocca che si trasforma in una donna prigioniera delle convenzioni borghesi in «Scandalo», dramma di Arthur Schnitzler sul «femminicidio sociale», scritto nel 1898 ma praticamente inedito per l’Italia. Sceglie un grande classico Nancy Brilli, che dopo il debutto quest’estate a Verona e in attesa di vederla accanto all’ex marito Massimo Ghini in «Casa dolce casa», porta in tournèe «La bisbetica domata di William Shakespeare messa alla prova», versione della commedia del Bardo che Cristina Pezzoli ha trasformato in un gioco metateatrale. Prima volta in teatro con un one woman show tutto suo invece per Virginia Raffaele, che diretta da Giampiero Solari ripercorre tutto il suo mondo di personaggi, dalla Vanoni a Belen, in «Performance». E se Lorella Cuccarini è ancora la matrigna cattiva di «Rapunzel» in musical, prosegue anche la tournèe di Sabrina Ferilli in «Signori le patè de la maison!» da «Le prenom» dei francesi Matthieu DeLaporte e Alexandre De La Patelliere, proprio mentre Canale 5 proporrà il suo ritorno in tv nei panni di un’operaia diventata sindaco in «Rimbocchiamoci le maniche». Dallo stesso set, anche Michela Andreozzi che quest’inverno si divide tra l’esilarante «Maledetto Peter Pan» e il nuovo «Appuntamenti al buio», commedia stile Broadway che Stefano Reali sta cucendo su di lei. Dopo il set de «La classe degli asini», dove interpreta l’insegnante Mirella Casale che negli anni ’70 si batte’ per l’abolizione delle classi differenziali, Vanessa Incontrada torna in terapia di coppia in «Mi piaci perché sei così», mentre Lunetta Savino, terminate le riprese di «Arrivata la felicità», si concede un «Grand Guignol all’italiana» per Alessandro D’Alatri. Tanta nostalgia del palcoscenico anche per Serena Autieri, che con Paolo Conticini torna a intonare quel «Vacanze romanze» che già interpreto nel 2003 per Pietro Garinei. O per Simona Izzo, in teatro con Ricky Tognazzi, un po’ vittima, un po’ complice in «Figli, mariti, amanti Il maschio superfluo». E ancora, ecco Romina Mondello, futura agente segreto della miniserie «Task force – 45 fuoco amico» ma anche in tournée tra le donne amate dal «Modigliani» Marco Bocci di Angelo Longoni. O Valeria Milillo, che dopo il debutto da conduttrice per «Firmato Rai1», torna in teatro diretta da Luca Zingaretti nel doppio trangolo d’amore di «The pride» di Alexi Kaye Campbell.

Ti potrebbero interessare anche:

Balotelli o Drogba, il Milan è a caccia del colpo
Lazio e Bologna ok con un uomo in meno. E' il "teorema" Liedholm
Apre a Roma il primo business center di Amway, leader mondiale della vendita diretta
PD/ Le minoranze aspettano Renzi, ma sono pronte a votare no
Rai Way, Consob boccia l'offerta di Ei Towers
Usa, Trump annuncia la sua riforma del fisco: "La più grande da Regan



wordpress stat