| categoria: Dall'interno

Un italiano su tre non sa nuotare, il 60% rischia annegamento

Italia: quasi 7.500 chilometri affacciati sul mare, ma più di un abitante su tre non sa nuotare. Dichiara di non esserne capace il 35% dei connazionali, mentre il 26% ammette di non saperlo fare bene.

Oltre il 60% dei cittadini, dunque, viene considerato a rischio annegamento. Sono alcuni dei risultati di un’indagine diffusa dall’Istituto Piepoli, ideata dal campione mondiale di apnea estrema Nicola Brischigiaro, paladino della sicurezza dei bimbi in acqua e testimonial di una campagna per l’educazione acquatica partita sui media a luglio.
Slogan dello spot tv: «Con tuo figlio, in acqua, devi sempre sapere cosa fare». Volto dell’iniziativ, insieme a Brischigiaro, il calciatore Gianluca Zambrotta.

Secondo quanto emerge dalal ricerca, solo un italiano su due dice di riuscire a mantenersi a galla in acque profonde. Quasi il 70%, inoltre, non sa tenere gli occhi aperti sott’acqua. Una fotografia che non rassicura, specie alla luce dei dati dell’Istituto superiore di sanità: ogni anno in Italia circa 400 persone, tra adulti e bambini, muoiono annegate. A livello internazionale, l’Organizzazione mondiale della sanità mette l’annegamento, con tre milioni di bimbi all’anno vittime di infortuni in acqua.

L’indagine conferma un’esigenza di informazione sul tema: il 94% degli italiani ritiene, infatti, importante sensibilizzare i genitori sui pericoli dell’annegamento. «La ricerca – spiegano gli autori – dimostra quanto sia importante non abbassare la guardia e attuare iniziative per perevenire i numerosi incidenti, spesso mortali, che colpiscono i bambini».

Da qui la campagna di sensibilizzazione nazionale con spot di 30 secondi sulle principali reti tv. Ideata da Brischigiaro è promossa in sinergia con la Società nazionale di salvamento e Acquatic education, oltre che con gli esperti del ministro della Salute e l’Istituto di sanità. L’iniziativa è visibile su www.educazioneacquatica.it e www.salvamento.it. Online è possibile scaricare gratuitamente tutti i consigli in MP3, scaricare lo spot tv, lo spot radio e trovare ulteriori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

De Magistris non è più il re di Napoli: "contro di me macchina del fango"
Il nuovo sballo si chiama "svenimento indotto". Nelle scuole milanesi scatta l'allarme
Legambiente, 7 milioni italiani a rischio frane e alluvioni
SOLIDARIETA'/ Le vecchie glorie della Viterbese le suonano alla Nazionale Attori
TROVATA DROGA IN CASA, ARRESTATO RUGBISTA PANICO
Boeri firmerà la ricostruzione di Arquata del Tronto



wordpress stat