| categoria: Senza categoria, sport

TENNIS/ Montreal, impresa Errani: stende la Azarenka e vola ai quarti

Le “Cichis”, seppur ormai divise, continuano a camminare a braccetto alla Rogers Cup: Sara Errani e Roberta Vinci, infatti, hanno staccato il biglietto per i quarti di finali del prestigioso torneo Wta Premier 5 di Toronto. Dopo il successo della tarantina sulla Gavrilova, infatti, la romagnola la raggiunge tra le prime otto del torneo canadese, battendo un’avversaria di tutto rispetto come Vika Azarenka. La Errani, numero 17 del ranking mondiale e 15esima testa di serie, riesce a superare la bielorussa a sette anni dall’ultima volta (aveva battuto l’ex n.1 del mondo solo a Mosca, nel 2008) e dopo ben sei ko consecutivi in altrettanti scontri diretti. Nemmeno un problema alla coscia destra, vistosamente fasciata durante il cambio di campo dopo il settimo gioco del primo set, è riuscito a fermare Sara, che non si lascia intimorire dai colpi potenti della 26enne di Minsk.
Partita bene già nel primo set (2-0), Sara ha subito il ritorno dell’Azarenka, capace di centrare un parziale di 4-1. Dopo il cambio di campo e la fasciatura, la Errani ha centrato il contro-break (4-4) e poi nel dodicesimo gioco ha strappato ancora una volta la battuta all’avversaria, complici due lob vincenti. Anche nella seconda partita è la Errani a partire forte (0-3), la bielorussa abbozza una rimonta ma, sul 5-3, è l’azzurra a trovare lo spunto vincente per chiudere il match, al sesto match-point. È il punto che vale i quarti, traguardo che a Toronto Sara ha già raggiunto due anni fa.
– Venerdì la Errani si giocherà l’accesso alle semifinali contro l’ucraina Lesia Tsurenko, 26 anni, numero 56 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni. Ben più tosto l’ostacolo sulla strada di Per Roberta Vinci, che dovrà vedersela con la numero uno del mondo e del seeding, Serena Williams, che ha travolto per 6-3 6-2 la tedesca Andrea Petkovic, 16esima testa di serie. Ai quarti anche Ana Ivanovic (6-2 6-3 su Polona Hercog) e Agnieszka Radwanska (6-2 4-6 6-4 contro Alize Cornet).
Non è andata altrettanto bene la campagna canadese per i nostri ragazzi: Fabio Fognini, infatti, abbandona anche il tabellone del doppio a Montreal. In coppia con lo spagnolo Tommy Robredo, il ligure saluta il quebec per mano dell’olandese Jean-Julien Rojer e del rumeno Horia Tecau, teste di serie n.3, che si impongono per 7-6(4) 6-3, in un’ora e un quarto di gioco, nel match valido per il secondo turno.
Nel singolare del Masters 1000 di Montreal, invece, Rafa Nadal e Kei Nishikori si contenderanno un posto in semifinale: il mancino di Manacor, testa di serie numero 7, liquida il russo Mikhail Youzhny con un doppio 6-3. Ora se la vedrà col giapponese Nishikori, n.4 del seeding, che ha la meglio su David Goffin (n.13) per 6-4 6-4. Forse distratto dalle polemiche dopo il match con Wawrinka, anche Nick Kyrgios alza bandiera bianca: l’australiano è stato battuto per 7-5 6-3 da John Isner, che ai quarti affronterà Chardy. Fra i migliori otto anche Jo-Wilfried Tsonga, numero 10 del seeding, che accede al quarto contro Andy Murray superando Bernard Tomic per 7-6(7) 6-3.

Ti potrebbero interessare anche:

Marino: ringrazio le forze dell'ordine, ma rinuncio alla scorta
Viaggio della Memoria: Raggi ad Auschwitz assieme agli studenti
Alatri, 9 indagati per la morte di Emanuele. "Un'esecuzione"
Basket in carrozzina, domenica si assegna la Coppa Italia
ROMAGNOLI GELA GENOA,MILAN AGGANCIA LA CHAMPIONS
Scuola: torna l'educazione civica, stop alle note sul registro per gli alunni delle elementari.



wordpress stat