| categoria: In breve

BRASILE/ Centinaia di migliaia in piazza per chiedere l’impeachment di Dilma

Centinaia di migliaia di persone – 137 solo sulla spiaggia di Copacabana a Rio de Janeiro, secondo la polizia – sono scese in piazza oggi in tutto il Brasile in una giornata nazionale di protesta chiedendo l’impeachment della presidente, Dilma Rousseff. La presidente, la cui popolarità negli ultimi mesi è crollata drasticamente, è accusata di essere coinvolta nel colossale scandalo di corruzione di Petrobras e di essere la responsabile della peggior crisi economica del Paese in un quarto di secolo. In un misto di rabbia e atmosfere carnevalesche, alle colorite e variopinte manifestazioni, specie quella «carioca» molti dimostranti hanno partecipato con indosso la maglia della nazionale di calcio «verde oro» e cartelli con lo slogan «Fora Dilma» (Dilma vattene), oltre ai fischietti e ai tamburi e le facce dipinte con i colori nazionali. La Bbc scrive che decine di migliaia di persone in piazza anche a San Paolo e migliaia anche fuori dalla sede del parlamento nella capitale federale Brasilia. Affollate proteste contro Rousseff si erano già tenute in Brasile in marzo e in aprile, accanto a grandi manifestazioni di sostegno. I fautori del processo di impeachment affermano che Rousseff non potesse non essere a conoscenza del ricco giro di tangenti attorno alla compagnia petrolifera nazionale Petrobras quando lei la dirigeva. Lei ha sempre negato qualsiasi suo coinvolgimento nella vicenda e un’inchiesta su di lei è stata bloccata dalla magistratura. In maggio un ex manager del colosso petrolifero per la prima volta direttamente in ballo, accusandola di aver autorizzato l’acquisto di una raffineria negli Stati Uniti a un prezzo superiore a quello di mercato nel 2006, quando era ministro del governo Lula e presiedeva il cda di Petrobras. Lei ha sempre detto di essersi opposta a quell’acquisto

Ti potrebbero interessare anche:

Berluscon, grave disturbo alla vista, non va da Monti
PD/ Sensi direttore ad interim di Youdem al posto della Geloni
Malata di gioco, direttrice truffa la sua banca. Si auto-concedeva prestiti
Rimane in carcere l'assassino di John Lennon
Air France, cinque arresti per violenze sui manager
ALLERTA TERRORISMO/ Chiusi i grandi magazzini a Bruxelles, stop al calcio minore



wordpress stat