| categoria: Musica, Senza categoria

Ultime battute per il jazz di “Time in Sassari”

Battute finali per la nona edizione di ‘Time in Sassari’, il consueto proseguimento del festival ‘Time in Jazz’ che domenica a Berchidda (Olbia Tempio) ha chiuso i battenti della sua edizione numero ventotto. Domani la seconda e ultima giornata si apre a mezzogiorno a Sassari, in Piazza del Comune, a ingresso gratuito, col progetto Bassi Alati dei contrabbassisti Paolino Dalla Porta e Salvatore Maltana, qui al debutto come duo, impreziosito dalla partecipazione in alcuni brani di Paolo Fresu alla tromba e al flicorno. Un concerto di composizioni originali che spaziano a trecentosessanta gradi, dai suoni legati al Mediterraneo alle ballate blues, dalle sonorità della musica indiana al free jazz passando anche attraverso riletture del repertorio degli standard, alla scoperta di inaspettate sonorità e dei colori timbrici che uno strumento considerato ‘oscuro’ e di accompagnamento, qual è il contrabbasso, può offrire.
Classe 1956, Paolino Dalla Porta è attivo sulla scena jazzistica sin dal 1978. Nel vasto bagaglio di esperienze del contrabbassista mantovano, tante e prestigiose collaborazioni con musicisti del calibro di Pat Metheny, Enrico Rava, Dave Liebman, Lester Bowie, Paul Bley, Sam Rivers, Mal Waldrom, Kenny Wheeler, Don Cherry, Billy Cobham, Paul Bley, Aldo Romano, Lee Konitz, Gianluigi Trovesi, Massimo Urbani, Oliver Lake, Franco D’Andrea, John Taylor, Gianluca Petrella, Roswell Rudd, Maria Pia De Vito, Uri Caine, Kenny Wherner e Steven Bernstein, tra gli altri. Leader di vari progetti musicali per i quali compone musica originale, suona attualmente con Paolo Fresu, con il quintetto Acrobats di Tino Tracanna, in duo con Bebo Ferra, in trio con George Garzone e Manhu Roche, in duo con Giovanni Falzone, in trio con Dino Rubino. Ha partecipato alla realizzazione di oltre centoquaranta dischi, di cui cinque a proprio nome e una ventina come coautore.
Nato ad Alghero nel 1972, Salvatore Maltana si è formato professionalmente ai Seminari jazz di Nuoro, dove dall’anno scorso è entrato a fare parte del corpo docente, e di Siena Jazz prima di intraprendere un percorso artistico che l’ha portato a suonare, tra gli altri, con Enrico Rava, Flavio Boltro, Dado Moroni, Emanuele Cisi, Gavino Murgia, Roberto Gatto, Django Bates, Pierre Favre, David Linx, Daniele di Bonaventura, Dino Saluzzi, Roberto Cecchetto, Marco Tamburini, Ettore Fioravanti, Luca Aquino, Giovanni Falzone. Membro del trio Heritage, è co-leader come compositore del Mudras Quartet, con cui ha inciso due cd. Quattro, invece, gli album registrati con la cantante algherese Franca Masu.
In serata, alle 21,30 con ingresso libero, la musica si trasferisce a Sorso (Sassari), in Piazza San Pantaleo, dove ‘Time in Sassari’ si affida per il suo ultimo atto ai The Rad Trads, già protagonisti della festa finale di ‘Time in Jazz’, la sera di Ferragosto a Berchidda. Il gruppo newyorkese è composto da Jared LaCasce e Michael Fatum alle trombe, Patrick Sargent al sax tenore, ‘Tall’ Sam Crittenden al trombone, Alden Harris McCoy alla chitarra, Michael ‘Big Red’ Harlen al basso e Johnny Fatum alla batteria; le sue sonorità spaziano dal primo jazz delle brass band di New Orleans al Rythm & Blues, al blues di Chicago e al Delta blues, spingendosi fino al Rock & Roll.
The Rad Trads suonano regolarmente in alcuni dei più celebri locali di New York, come Brooklyn Bowl, Webster Hall, The Blue Note, BB King’s and Radegast Hall, quando non sono in tour negli Stati Uniti e in Europa, dove si sono esibiti in importanti festival. Attivi anche con altre formazioni, come Lee Fields & The Expressions, Lady, Jason Robert Brown, i membri di The Rad Trads hanno suonato o registrato con Deer Tick, Jonathan Batiste & Stay Human, Antibalas, St. Paul & The Broken Bones, Ikebe Shakedown, Lenny Pickett e Joe Lovano, tra gli altri. La nona edizione di ‘Time in Sassari’ è stata organizzata dall’Associazione culturale Time in Jazz con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato del Turismo), dei Comuni di Sassari, Cheremule, Siligo e Sorso, della Banca di Sassari.

Ti potrebbero interessare anche:

IDV/ Di Pietro sventa il golpe Orlando e si tiene il partito
Inviato de "La Stampa" sparito in Siria, la Bonino segue personalmente il caso
Manager di Tiffany ruba gioielli,arrestata
Berlusconi evita lo strappo, ok ai deputati nelle liste europee
La Grecia vota, Europa con il fiato sospeso
MAFIA CAPITALE/ Gli arrestati negano tutto, ma il cerchio si stringe. Anche attorno a Zingaretti



wordpress stat