| categoria: politica, sanità

La Borsellino a Roma, lavorerà all’Agenzia per i servizi sanitari regionali

L’ex assessore alla Sanità siciliana Lucia Borsellino, alla quale il Viminale ha appena assegnato una scorta dopo indicazioni secondo cui sarebbe a rischio la sua sicurezza, lavorerà per l’Agenas per 2 anni dal prossimo 1 settembre. Su indicazioni del direttore generale Francesco Bevere – annuncia l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali – la Borsellino si occuperà delle attività derivanti dal Protocollo di intesa stipulato tra l’Agenas e l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), e dell’implementazione di alcune delle misure previste dal Patto per la Salute 2014-2016 affidate all’Agenzia. Tra le altre, l’avvio del sistema nazionale di monitoraggio e controllo previsto dal comma 7 dell’articolo 12 del Patto.
“Oltre a essere impegnati sul fronte Patto per la Salute – dichiara Bevere – tenuto conto delle preoccupanti dimensioni assunte dai fenomeni di corruzione e conflitto di interessi in ambito sanitario, su indicazione del ministro Lorenzin, Agenas ha avviato in collaborazione con l’Autorità nazionale anticorruzione un percorso strategico sui temi della trasparenza, dell’etica e della legalità in sanità e sulla sperimentazione di nuovi modelli di gestione dei rischi nel sistema di governance delle aziende sanitarie”. “Ho ritenuto di affidare questa rilevante area di intervento a Lucia Borsellino – sottolinea Bevere – convinto che il Tavolo di lavoro nazionale Agenas-Anac-ministero della Salute potrà giovarsi del suo contributo per l’individuazione, la sperimentazione e la realizzazione, in collaborazione delle Regioni, di progetti ed azioni concrete, finalizzate alla prevenzione dei fenomeni correttivi”.
Al termine di un iter cominciato diverse settimane fa – prosegue la nota – la Regione Siciliana ha concesso nei giorni scorsi l’assegnazione temporanea del suo dirigente presso l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. L’Agenas potrà così contare sulla preziosa collaborazione dell’ex assessore siciliano o per 2 anni, a partire dal 1 settembre 2015. “Conosco Lucia Borsellino da anni – evidenzia Bevere – Abbiamo già collaborato in più occasioni, non ultima quella della stesura del nuovo Patto per la Salute e del Regolamento sugli standard ospedalieri”. “Poter contare sulla professionalità, l’esperienza, i valori, l’onestà intellettuale e l’etica professionale che la contraddistinguono – conclude il Dg – è un indiscusso valore aggiunto per l’Agenzia e per i suoi interlocutori”.

Ti potrebbero interessare anche:

Sel a congresso tra Che Guevara, Mandela e Renzi
Torna la satira di Zero, media nel mirino con#ammazzati
Il premier tra cene di finanziamento e Italia che produce
EDITORIA/ A marzo in edicola il Corriere Nazionale
Fra 20 anni oltre sessantamila farmacisti senza lavoro
Su twitter simbolo Fi, c'è Cav presidente



wordpress stat