| categoria: esteri

Carneficina del Boko Haram, muoiono in 150: a decine annegano nella fuga

image

Il Boko Haram in Nigeria continua a seminare terrore. Almeno 150 persone sono state uccise o sono morte annegate in un fiume a nordest del paese africano mentre tentavano di fuggire alle violenze degli estremisti islamici. Lo riferisce PressTv. Il massacro è avvenuto il 13 agosto scorso, ma la notizia è stata diffusa solo successivamente dopo il racconto dei testimoni. Le autorità locali rivedono al ribasso il bilancio delle vittime e parlano di 50 morti ma i testimoni oculari indicano un numero molto più alto. L’attacco, hanno raccontato, è avvenuto nel remoto villaggio di Kukuwa-Gari, nello stato nord-orientale di Yobe, martoriato dalle violenze. Gli integralisti islamici hanno assalito il villaggio a bordo di moto e di un’auto, costringendo gli abitanti a fuggire. A quel punto hanno aperto il fuoco: molte persone sono cadute nel fiume nel tentativo di fuggire ai colpi e sono morti annegati. I testimoni hanno riferito che i corpi di diverse persone sono stati recuperati a diversi chilometri di distanza.

Ti potrebbero interessare anche:

Il mondo intero a Johannesbrug per Mandela. Parlerà anche Obama
Avanzano le bandiere nere dell'Isis. Nuovi video del terrore
Ancora paura negli Usa: sparatoria in un campus della Georgia
Bagno di sangue in Turchia: morti 16 soldati e 40 guerriglieri Pkk
Fumata nera sulla Siria, "congelati" i negoziati di Ginevra
MALTEMPO SU NANGA PARBAT, RINVIATE LE RICERCHE DI NARDI



wordpress stat