| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

PRONTO SOCCORSO/ Guerra di cifre, per la Regione va tutto bene

“Non si capisce bene quali siano le fonti dalle quali si riforniscono consiglieri regionali dell’opposizione e talune associazioni per affermare che i pronto soccorso siano al collasso. La situazione è invece perfettamente sotto controllo come dimostrano anche i dati pubblicati on line sul sito della Regione Lazio. Come ulteriore dimostrazione c’è anche il fatto che, ad esempio alle 8″ di mercoledì “non c’erano ambulanze in attesa” e “le articolazioni territoriali messe in campo per ridurre gli accessi e fornire una valida alternativa ai pronto soccorso si stanno dimostrando ogni giorno più valide e ben gradite dai cittadini”.

Così la Regione Lazio replica in una nota all’allarme sulle criticità nei Pronto Soccorso. “L’inverno il sovraffollamento in pronto soccorso è attribuito al freddo e alle malattie broncopneumologiche”, durante l’estate “non si trova di meglio che indicare, quale ragione delle lunghe attese, il colpo di calore”, denunciava in una nota AssoTutela, che dati alla mano parlava di “un aumento degli accessi in pronto soccorso del 4, 5 per cento ma rimane stabile la frequenza delle presenze nei cosiddetti ambulatori del week-end, fortemente voluti da Zingaretti, che non hanno più di 20 assistiti per presidio tra il sabato e la domenica, contro i 1500 del pronto soccorso che, ripartiti tra i vari ospedali, ammontano sempre a centinaia di cittadini in intollerabile attesa di essere curati”.
Dati smentiti dalla Regione, che precisa: “Nei primi tre week end di agosto la rete degli ambulatori di medicina generale aperti anche nei giorni festivi, è stata utilizzata da 2.176 persone, a conferma di un trend in crescita. Il numero degli accessi, infatti, è uguale a quelli dei mesi invernali, anche se la città si è svuotata per le vacanze estive. Fino ad oggi si sono rivolte a queste strutture festive ben 28.510 persone. Questi i fatti verificati e certificati. Il resto solo polemiche fondate sul nulla”.

Ti potrebbero interessare anche:

Umberto I, progetto per rendere meno pesante la degenza dei bambini
RIFORME/ Al Senato più tempo per le modifiche del ddl, vigilia del vertice M5S-Pd
BIRRA/ La famiglia Whurer torna a produrre con il marchio Wcesar
Ostia, sequestrato il porto turistico. In manette il presidente, Mauro Balini
Pronto soccorso in tilt al San Filippo Neri?
BUS CATALOGNA,LE FAMIGLIE CONTRO LA NUOVA ARCHIVIAZIONE



wordpress stat