| categoria: esteri

ISIS/ Jihadi John: “Taglierò ancora teste”

Dopo mesi dall’ultima volta in cui si era mostrato in una delle sue efferate decapitazioni, Jihadi John è tornato. Il boia dell’Isis ricompare in un video pubblicato dal Mail Online e per la prima volta è a volto scoperto e non più col velo nero che gli lasciava fuori solo gli occhi accesi d’odio. Identificandosi come Mohammed Emwazi, lancia una nuova sfida all’Occidente e in particolare al suo Paese, la Gran Bretagna: «Tornerò e continuerò a tagliare teste». Secondo il Mail Online, il video è stato girato con un cellulare circa due mesi fa, vicino a Deir el-Zor, nell’est della Siria. Ed è probabile che il 27enne terrorista londinese si trovi ancora lì. Vengono così contraddette due ipotesi che erano emerse di recente: una secondo cui Jihadi John si fosse trasferito con le milizie dell’Isis che operano in Libia, o addirittura fosse in fuga dai suoi stessi compagni ‘fighter’, che lo avrebbero voluto uccidere. Pare che invece sia ancora pienamente all’interno dello Stato islamico, dove è rimasto da gennaio, l’ultima volta che era apparso in un filmato: quello in cui uccideva il prigioniero giapponese Kenji Goto. Del nuovo video si sa che è stato girato segretamente e ottenuto dai combattenti dell’Esercito siriano libero (Esl), che l’avrebbero poi inviato a un loro affiliato nella capitale bulgara Sofia, noto come Abu Rashid, originario di Aleppo. Quest’ultimo, che afferma di aver ricevuto il filmato sul suo cellulare tramite l’applicazione di messaggistica istantanea Viber, avrebbe a sua volta girato una copia del filmato all’antiterrorismo bulgaro. Il video completo durerebbe un minuto e 17 secondi. Il Mail Online è venuto in possesso di soli otto secondi d’immagini e di un presunto estratto solo audio. Nel filmato mostrato dal quotidiano britannico si vede un camion su cui è montato un lanciagranate e vicino in piedi un uomo con berretto e cappuccio, che guarda per un attimo in camera. Un altro attivista dell’Esl a Istanbul, che avrebbe visionato il filmato completo, afferma che l’uomo inquadrato in seguito dice: «Io sono Mohammed Emwazi. Presto tornerò in Gran Bretagna con il Califfo (il leader dell’Isis, ndr)». Sempre secondo la stessa fonte, il presunto Jihadi John «ha detto poi qualcos’altro sul tagliare altre teste: »Uccideremo i kuffar (ndr: o ‘kafir’, i miscredenti)«. Il Mail ha poi mostrato il video a quello che definisce »uno dei maggiori esperti del Regno Unito nella mappatura facciale, un ex poliziotto che opera regolarmente come perito in tribunale«, che dopo aver confrontato il filmato con le immagini esistenti di Emwazi ha affermato di »aver notato un numero di somiglianze evidenti, tali da avvalorare l’ipotesi che si tratti della stessa persona«. Quello che è sicuro è che Jihadi John resta in cima alla lista delle figure di rilievo nello Stato islamico che vengono ricercate dalle forze occidentali, pronte a catturarlo o a colpirlo con un bombardamento mirato. Nei mesi scorsi, sempre il Mail Online aveva rivelato che una squadra di Sas, le forze speciali britanniche, erano state spedite in una base segreta del Medio Oriente con la missione di acciuffare il boia dell’Isis

Ti potrebbero interessare anche:

SCHEDA/ Mali, i contingenti dei paesi coinvolti. Sul campo oltre tremila uomini
Siria, inchiesta Onu sull'uso di armi chimiche
Datagate, Obama nella bufera, l'ira degli alleati
MESSICO/Posta su FB selfie dell’amica nuda. Lei la uccide con 65 coltellate
Tsipras rassicura, Atene rispetterà gli impegni con l'Europa
Sparito in Cina il tycoon Guangchang, la Fosun sospesa in Borsa



wordpress stat