| categoria: economia

Disoccupazione ai minimi dal 2013. Ma in Germania i senza lavoro sono la metà

In Italia il tasso di disoccupazione di luglio è sceso al 12%, 0,5 punti percentuali in meno rispetto al mese di giugno e 0,9 punti su anno. Si tratta del livello più basso da due anni (da luglio 2013). Netta riduzione anche per i senza lavoro nella fascia dei più giovani: tra gli under 25 il tasso di disoccupazione scende infatti al 40,5%, 2,5 punti percentuali in meno rispetto al mese precedente. Numeri positivi, ma molto distanti rispetto a quelli della Germania, dove oggi il tasso di disoccupazione e’ stato confermato al 6,4%.

“Dopo il calo di maggio (-0,2%) e la lieve crescita di giugno (+0,1% rivisto), a luglio 2015 la stima degli occupati cresce ancora dello 0,2% (+44 mila). Il tasso di occupazione aumenta nel mese di 0,1 punti percentuali, arrivando al 56,3%. Nell’anno l’occupazione cresce dell’1,1% (+235 mila persone occupate) e il tasso di occupazione di 0,7 punti”, dice l’Istat nel suo comunicato. La stima dei disoccupati diminuisce invece del 4,4% su base mensile, con un calo di 143mila unità. “Nei dodici mesi la disoccupazione diminuisce del 6,6% (-217 mila persone in cerca di lavoro) e il tasso di disoccupazione di 0,9 punti”.

Ti potrebbero interessare anche:

Un belga il nuovo presidente dello Ior?
Borse europee in calo: pesa la frenata della Cina
CARBURANTI/ Alla pompa si vedono gli effetti Opec, continuano i ribassi
Ocse, alzate le stime di crescita per l'Italia: pil +0,6% nel 2015 e +1,3% l'anno prossimo
Dalle terme alla pay tv, il nuovo redditometro per il fisco
Battaglia su piano Merkel-Macron, 4 Paesi contrari



wordpress stat