| categoria: In breve, Latina

Sabaudia, il sindaco torna all’attacco per la ciclabile sulle dune dei vip

Qualcuno, bene informato, l’aveva anticipato. Con l’autunno rispunta a Sabaudia il progetto della famosa pista ciclabile sul lungomare dei vip. La polemica dei mesi scorsi era stata vivace ma sembrava esaurita. La “manovra” – se di manovra si tratta – per blindare di fatto la comunità dei vip delle ville sulle dune sembrava sventata. Niente affatto. Ci risiamo. Con tanti problemi di sopravvivenza che ha Sabaudia ci si deve scontrare e logorare per un’idea portata avanti dal presidente del Coni Malagò e dai suoi amici. Un capriccio costoso che forse l’Unione Europea potrebbe finanziare e che avrebbe comunque come risultato quello di tenere i “fagottari”delle spiagge lontano dalle ville sulle Dune. Nei giorni scorsi il sindaco Lucci ha messo in piazza il progetto del Comune, anticipando di essere pronto ad espropriare le aiuole dei vip per creare lo spazio necessario. Parliamo di quell’area cuscinetto che esiste tra la strada asfaltata e le ville, una fetta di territorio di proprietà del Demanio per le quali è stata chiesta apposta la “sdemanializzazione”. Teoricamente questa ciclabile dovrebbe ricongiungersi con la pista di San Felice che parte da Mezzomonte. Un’opera complessa, il sindaco Lucci, che starebbe per lasciare il Comune in quanto candidato a Latina, si accontenterà di lavorare per la realizzazione di un piccolo tratto iniziale, dal ponte sul lago fino a Torre Paola. Si parla di un investimento di quattro milioni di euro, forse non è il momento adatto. Pare che non si voglia mettere un senso unico né eliminare le piazzole di sosta: due percorsi ciclabili della profondità di un metro e 70 cm sarebbero sufficienti. Dalla teoria alla pratica il passo non è affatto breve, l’effetto caos è assicurato così come, di fatto l’allontanamento delle colonne di bagnanti che approdano a quella parte di lungomare con le macchine (dove parcheggiarle) o a piedi. Ma così hanno deciso i vip e così deve avvenire. Un regalo d’addio di Lucci? “Cambia Sabaudia” , l’associazione che si batte per invertire la rotta amministrativa, sociale e politica della città pontina, è scesa in campo a fine agosto ed è decisa a dare battaglia

Ti potrebbero interessare anche:

Maria Monsè nei guai. Investe un bimbo di 4 anni
Neri Marcorè si allena con l'Ascoli
Microsoft taglia 18mila posti di lavoro
Fiumicino, uccide la moglie, ferisce il figlio poi tenta il suicidio: gravissimo
Sgarbi scriverà un romanzo d'amore in un Monastero di Subiaco
Mafia: sequestro per giudice Saguto



wordpress stat