| categoria: In breve, Latina, Senza categoria

Ciclabile a Sabaudia, effetto boomerang

Ciclabile a Sabaudia, effetto boomerang. Il sindaco (uscente?) Lucci insiste sulla storia della famosa pista sul lungomare dei vip e trova una opposizione sempre più decisa dagli abitanti del borgo pontino. Non è solo il movimento dei guastafeste di CambiaSabaudia, a cantarle chiare a Lucci, ora c’è anche il Comitato di Molella, Mezzomonte e Palazzo Enzo Cestra. Che ha delle idee chiarissime, no ad un serpentone di cemento armato per una ciclabile, sì a dei parcheggi di scambio lungo la litoranea e mezzi elettri per il trasporto dei bagnanti facendo sparire quella fila di macchine parcheggiate lungo la vegetazione dal lato del lago. Altre sono le priorità di Sabaudia, dice il comitato, interventi sul ponte Giovanni XXIII, interventi di consolidamento un po’ovunque, l’apertura dell’albergo in piazza. Infine un appello al sindaco: faccia riaprire tutte le passerelle che conducono al mare tra le ville dei vip. Insomma, due sberle a Maurizio Lucci che fanno capire come l’aria sulle rive del lago di Paola sia cambiata. Insistere nel soddisfare ogni richiesta della comunità delle ville sulle dune alla fine sta portando un effetto boomerang che rischia di travolgere in anticipo l’amministrazione comunale.

Ti potrebbero interessare anche:

Inflazione frena: ai minimi dal 2011, carrello della spesa meno caro
Victoria Beckham,"non saro' mai piu' una spice girl"
Studentessa uccisa, ergastolo a Samuele: era lucido
Ruby, oggi il verdetto della Cassazione. Pg: annullare assoluzione Berlusconi
Truffe e sprechi, nel 2015 allo Stato sono "costati" 4 miliardi di euro
Gettonopoli? Baglio: macchè, ai consiglieri rimborsati al massimo 19 presenza mensili



wordpress stat