| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Maltempo, allerta rossa in Sicilia: ​strade come fiumi a Taormina

Attesa e prevista nei giorni scorsi, l’ondata di maltempo sta imperversando in gran parte della zona orientale sicula, siracusana, catanese e messinese in particolare.
La zona maggiormente colpita, infatti, sembra essere Giardini Naxos con il centralissimo Corso Umberto allagato. Strade totalmente allagate nella vicinissima Taormina, centro storico compreso. Caduta massi, poi, sulla strada che conduce a Gallodoro, nella valle dell’Alcantara e frane lungo la Statale 114. Rallentamenti sull’autostrada A18 Messina-Catania. Il maltempo sta causando disagi anche alle Isole Eolie.​

Il Dipartimento della protezione civile ha emesso un ulteriore avviso con criticità rossa per la giornata di oggi «per condizioni meteorologiche avverse e per rischio idrogeologico localizzato sull’intera Sicilia e sulla Calabria centro-meridionale, mentre la criticità sarà arancione sulle restanti zone settentrionali della Calabria e sulla Puglia meridionale».

Clicca QUI per il grafico delle previsioni

La carta emessa dal Centro Funzionale Centrale per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico, evidenzia nel dettaglio i quantitativi di pioggia: «in quasi tutta la Sicilia sono attesi quantitativi molto elevati (con picchi d’oltre 200 mm in 24 ore ove la media mensile è di norma circa 100), in quella che è la massima scala e il massimo livello di allarme possibile».

FOTO 3 di 4

.

Maltempo, strade come fiumi in Sicilia

Il comune di Palermo ha allertato le strutture della protezione civile e le aziende partecipate per gli interventi di competenza che, avviati ieri, stanno continuando fin dalle prime ore di questa mattina. In particolare, Rap sta provvedendo alla pulizia di strade e caditoie. L’Amap alla manutenzione dei tombini, prevedendo la presenza di squadre di emergenza munite di idrovore. Reset ha raccolto sterpaglie e rifiuti. Mentre la PM garantirà il costante presidio dei punti critici, ponendo attenzione particolarmente sottopassi e viadotti sulla circonvallazione. Complessivamente, fra Polizia Municipale e aziende, sono e saranno impegnate circa 120 persone.

Da parte del Comune viene rivolto l’invito a tutti i cittadini a non ostruire in alcun modo i tombini e le caditoie per favorire il deflusso delle acque. Dal sindaco Leoluca Orlando un invito alla prudenza «perché se la previsione di 200 mm di pioggia dovesse confermarsi, saremo di fronte ad un evento davvero eccezionale, confermato dalle misure preventive adottate in tutta la Sicilia, anche con la chiusura al transito di alcune strade». «Ovviamente, nella giornata di oggi, resteranno chiusi tutti i giardini e le ville comunali», dice il Comune.

Il sindaco di Aci Castello, nel catanese, Filippo Drag ha invitato la cittadinanza a non uscire di casa se non in caso di estrema necessità, prestando la massima attenzione nell’utilizzare l’auto; a non sostare in prossimità di ponticelli e in concomitanza con l’attraversamento di torrenti; a non stazionare in prossimità di alberi, nè sui moli e nei lungomari.

Ti potrebbero interessare anche:

Verso il Conclave con i "grandi elettori". Si stringono le alleanze
Rifiuti, per il caso-Lazio la Ue invia l'Italia alla Corte di Giustizia
‘Ndrangheta, Grasso su Fb: “Grazie maresciallo, a nome dei cittadini onesti”
'The Interview' spopola, attacco hacker a playstation-Xbox
CALCIO/ Castan, arriva l'idoneità: torno a giocare
Test d’ingresso, dentro a tutti i costi: 3 su 4 già pronti al ricorso



wordpress stat