| categoria: attualità

Meredith, il fratello: non sapremo mai se l’hanno uccisa in due

Non sapremo mai se nell’omicidio di mia sorella sia stata coinvolta più di una persona. E la constatazione di Lyle Kercher, il fratello di Meredith, il giorno dopo la pubblicazione delle motivazioni della sentenza con cui la Cassazione ha assolto Amanda Knox e Raffaele Sollecito. In dichiarazioni a Skynews, il fratello di Meredith afferma di non aver ancora potuto esaminare a fondo le motivazioni perchè devono ancora essere tradotte in inglese, ma che «anche se all’epoca l’idea è che vi fosse più di una persona coinvolta, non sapremo mai veramente se l’uomo in carcere sia l’unico esecutore». «Dobbiamo ora cercare di andare avanti nella nostra vita e concentrarci sul ricordo e sul dolore per Meredith che – ha aggiunto – è stata la vittima troppo a lungo dimenticata».

Ti potrebbero interessare anche:

Trani, una piccola procura che indaga sulle grandi banche
Quando l'Inps rivuole indietro un cent
Elicotteri con amianto, indagati i vertici Agusta
Svolta nell'omicidio del procuratore Caccia: dopo 32 anni arrestato il presunto assassino
MACRON ELOGIA MATTARELLA. MERKEL, RISPETTIAMO L'ITALIA
Mascherine e rispetto distanza, i viaggi in treno nella Fase 2



wordpress stat