| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

LA MAPPA DEL POTERE/ Quattro poltrone che scottano. E nessuno si vuole spostare

Rischia di essere un puzzle inestricabile per Zingaretti. La fusione delle due Asl (B e C) è nero su bianco, la centralizzazione degli acquisti a Nord (Viterbo-Frosinone-Civitavecchia)
e a Sud (Frosinone-Latina) è confusa ma acquisita. Ma gli uomini e le poltrone? Sembra tutto fatto, con una serie di spostamenti sulla scacchiera che determinavano movimenti su almeno sei-otto poltrone. Poi i veti incrociati sulla destinazione di un manager e la resistenza di un altro ad accettare una sede non gradita hanno fermato tutto. E siamo in alto mare. Tutto congelato. C’è anche da guardare alla scadenza dei contratti dei direttori generali coinvolti, chi ha il contratto ancora lungo non accetta volentieri un futuro di incognite. E dunque a parte l’atterraggio di Isabella Mastrobuono allo Spallanzani di certo non c’è nulla. Chi andrà al suo posto a Frosinone? Quintavalle lasciando libero il posto a Civitavecchia? Pare che l’ipotesi sia rientrata. E la Branca, resterà commissario al solo Ifo? Pareva che Panella fosse in procinto di fare il commissario alla nuova super-Asl, stava già brindando. E c’eraq già chi pregustava di fiondarsi sulla poltrona eventualmente lasciata libera, alla Asl RmD. Niente da fare, tutto rimandato. O bloccato. E Viterbo? Il dopo Macchitella? Pare non interessi a nessuno. Voci inquietanti mettono in corsa per la Super-nuova Asl Flori De Grassi. Ma lascerebbe la direzione alla Regione? SAarebbe un modo per toglierla di mezzo? Non si sa e ci credono in pochi. C’è anche l’ipotesi che arrivi qualcuno da fuori. Ripa di Meana ad esempio. Fare il commissario straordinario è sempre un rischio, dicono gli addetti ai lavori. E’ anche possibile che non succeda quasi nulla. Che si spostino solo le pedine indispensabili e che si congeli il resto in attesa di tempi migliori. Intanto è tutto fermo, quasi ovunque. Non si decide e non si firma. Ma quanto può restare in stand by il sistema?

Ti potrebbero interessare anche:

G8/ Violenze a Bolzaneto, a rischio molti risarcimenti
Francesca-Silvio? Una bufala, lei è lesbica. E la Pascale querela Michelle Bonev
San Carlo-Idi, Anmirs: Per erogazione rimesse serve un decreto commissariale
Regione Lazio, pronti ad accreditare il Cem. Sarà vero?
LUDWIG: ABEL TORNA LIBERO, REVOCATO OBBLIGO DI FIRMA
Tor Vergata: avviato il primo percorso terapeutico per i malati di Parkinson nel Lazio



wordpress stat