| categoria: Senza categoria

CASERTA/ Spara al marito in piazza, dissidi legati alla gestione delle pompe funebri

Dissidi tra i due coniugi relativi a questioni coniugali e alla gestione di attività di onoranze funebri. Sembra esserci questo alla base del tentato omicidio di Antonio Favarolo, 51 anni, ferito da cinque colpi di arma da fuoco esplosi dalla moglie Carmela Migliaccio, 56 anni, in piazza Municipio a San Marcellino (Caserta), all’ingresso di un bar. La donna è stata arrestata in flagranza del reato di tentato omicidio e detenzione e porto illegale di arma comune da sparo, mentre l’uomo è ricoverato all’ospedale di Aversa, dove è stato operato, e non è in pericolo di vita. L’arma, una pistola revolver calibro 38 special con matricola abrasa, è stata trovata e sequestrata dai carabinieri sul luogo del tentato omicidio. La donna ha esploso sei colpi. I dissidi tra i due coniugi intercorrevano da tempo, in quanto sussiste una situazione di concorrenza in ambito familiare: la donna, che alcune settimane fa ha lasciato l’abitazione coniugale, coadiuva il figlio, nato da una precedente relazione, nella gestione di un’agenzia di onoranze funebri concorrente a quella del marito che conduce con suo figlio

Ti potrebbero interessare anche:

Siria, il Pentagono si prepara allo scenario peggiore. Niente truppe Usa in campo
Cinque Stelle, è il momento della resa dei conti
Aperto a Milano cimitero dedicato agli animali domestici
PD Palermo, convocati i garanti, a setaccio le tessere dei neo iscritti
Maltempo, cinque morti nel Livornese
OSTIA: SPARI CONTRO CASA DI UNO SPADA



wordpress stat