| categoria: spettacoli & gossip

MISSITALIA/ Sarà internazionale e spazio alle “diversamente magre”

Cresce la febbre da Miss Italia dietro le quinte per le 33 ragazze rimaste in gara che si contenderanno la corona domani, per il terzo anno consecutivo a Jesolo in diretta su La7 e per la seconda volta con Simona Ventura al timone. La speranza, quasi per tutte, è che sul gradino più alto stavolta arrivi una regione diversa dalla Sicilia, terra delle ultime tre vincitrici. Ad incoronare la reginetta sarà Claudio Amendola. Le parole d’ordine di questa 76/ma edizione sono: integrazione, con cinque ‘nuove italiane’ nate da genitori stranieri in gara, internazionalità, con il celebre restaurant man statunitense Joe Bastianich, e apertura alle ‘nuove donne’ con l’esordio in giuria di Vladimir Luxuria. E ci sarà spazio anche per le «diversamente magre», tra le quali si augura ci sia la vincitrice Massimo Ferrero, presidente della Samp, a Miss Italia per curare i commenti ‘a bordo campo’. Alle cosiddette ‘curvy’ la patron del concorso Patrizia Mirigliani tiene in modo particolare, tanto da avere ammesso ai casting anche una ragazza tutta curve taglia 52, poi bocciata lungo la strada per la finale. Una provocazione, forse, o semplicemente un’apertura a tutte le donne in armonia con il proprio corpo visto che la bellezza non è legata a stereotipi. La conduttrice Simona Ventura ci tiene a sottolineare l’apertura a tutte, senza alcun pregiudizio nè razziale nè religioso. Un simbolo, in questo senso, è diventata Ahlam, la ragazza musulmana di origini marocchine protagonista della stampa e dei talk di questa estate. Non ha peli «nè sulle gambe nè sulla lingua» Vladimir Luxuria che a Miss Italia cerca una bellezza che possa piacere a chi donna è nata o a chi donna è diventata, considerando che storicamente il concorso è seguito (non tutti lo sanno) soprattutto da un pubblico femminile. E si augura che prima o poi il regolamento possa aprire le porte alle ragazze operate «donne come le altre». La femminilità delle miss sarà esaltata, in alcune fasi della gara, dal bikini, che torna in passerella anche quest’anno. «Non è il bikini che umilia le donne – è l’affondo di Luxuria – ma semmai il burqa, che fa vedere il mondo a quadretti. I nuovi nazisti di Isis sono violenti perchè non amano la bellezza. Distruggono la femminilità e anche i siti archeologici». Anche Joe Bastianich, giurato (e coach) delle miss con Luxuria e Amendola, ha le idee chiare sulla bellezza. Come in cucina, dice, anche a Miss Italia è la materia prima che conta, aldilà dello chef. «Ma non sempre – aggiunge – la mela più bella è anche la più buona. La vincitrice deve trasmettere, non solo bellezza, ma anche grinta e intelligenza». Ospiti musicali dello show saranno Morgan, con un medley di canzoni dedicate alle ragazze di Miss Italia, e Giusy Ferreri con Baby-K, regine dell’estate con la hit ‘Roma Bangkok’. Non ci sarà invece Nek, con cui è saltata la trattativa. Oltre ai tre giurati in studio, il pubblico farà la sua parte nell’elezione della più bella attraverso il televoto da telefono fisso o da cellulare via sms. Nella volata finale a tre la giuria in studio peserà al 50%, stessa percentuale per il voto da casa. Una sola corona, che porta gloria, una borsa di studio da 10.000 euro e lavoro, ma anche tanti premi ‘di consolazione’ per altre miss, molte delle quali saranno testimonial degli sponsor, ‘mecenati’ 2.0 del concorso con iniziative e campagne pubblicitarie. «Miss Italia – assicura Simona Ventura – è una manna dal cielo per queste ragazze, un concorso serio e credibile in un sottobosco come quello dello spettacolo non sempre pulito».

Ti potrebbero interessare anche:

Sanremo, fazio sta per svelare le sue carte. Arriva Crozza?
E' il sex simbol Marco Bocci il nuovo amore di Emma?
MUSICA/ Manoscritto di 'Born to Run' di Springsteen battuto all'asta per 197mila dollari
Anche Belen Rodriguez nella parrocchia di 'Don Matteo' n.10
E' morto David Bowie, il rivoluzionario del rock. Aveva 69 anni
Roma Teatro Quirino, Alla Faccia Vostra



wordpress stat