| categoria: Scienza, Senza categoria

RICERCA/ Verso medicina personalizzata per Sla, epilessia e sclerosi

Verso una medicina personalizzata contro Sla, epilessia e sclerosi multipla. Un traguardo possibile grazie a un progetto europeo al quale ha partecipato anche l’Italia, con l’ospedale Molinette-Città della Salute di Rorino. È stato scoperto un meccanismo regolatorio chiave per queste malattie neurologiche, che promette di rivoluzionare i futuri trattamenti avvicinandosi allo sviluppo di terapie ‘su misura’, tarate sul singolo paziente. La scoperta sarà presentata in anteprima da domani a Torino, durante il Simposio internazionale Progetto europeo Neurinox, in programma il 23 e 24 settembre al Centro di biotecnologie molecolari di via Nizza 52. Al centro del convegno – informa una nota dalla Città della Salute – i risultati scientifici del programma che è durato 5 anni e ha portato «significative novità nella conoscenza dei meccanismi delle patologie studiate, correlati alla neurossidazione». Per il nostro Paese il lavoro è stato condotto da Adriano Chiò, direttore del Centro regionale esperto per la Sla dell’ospedale Molinette di Torino, insieme ad Andrea Calvo e ai biologi Federico Casale e Giuseppe Marrali. «Il meccanismo correlato all’alterazione dell’attività dell’enzima NOX2 – spiegano gli esperti – porta uno squilibrio nella produzione dei radicali dell’ossigeno, molecole dell’attività ossidativa particolarmente aggressive nei confronti dei neuroni. Tale fenomeno è oggi al centro della ricerca sulle malattie neurodegenerative e neuroimmunologiche, rappresentando una delle cause di malattia e pertanto ‘target’ di futuri approcci terapeutici mirati. A Torino sono stati coinvolti 130 pazienti affetti da Sla e 70 pazienti affetti da malattie extrapiramidali e polineuropatie, confrontati con 130 controlli sani». La ‘2 giorni’ torinese è il Simposio finale di Neurinox, progetto del 7° Programma quadro della Comunità europea, dedicato a meccanismi e nuovi trattamenti della neurodegenerazione e focalizzato appunto sul Sla, epilessia e sclerosi multipla. Neurinox è un consorzio internazionale di ricerca finanziato dall’Ue, che ha ottenuto un finanziamento di circa 12 milioni di euro. L’unico gruppo italiano partecipante è stato il Centro regionale esperto per la Sla delle Molinette, a cui sono stati destinati circa 1 milione di euro. Gli altri partner sono importanti centri di ricerca scientifica di Svezia, Svizzera, Germania, Francia e Australia. Una peculiarità del convegno è il programma di domani, che sarà principalmente dedicato a un pubblico generico, studenti e giornalisti. In particolare, sono previsti seminari e laboratori dedicati a studenti degli ultimi anni del liceo, con l’obiettivo di orientare i giovani che vogliono approcciarsi alla ricerca scientifica.

Ti potrebbero interessare anche:

Europei Under 21,Olanda ko, è finale Italia-Spagna
Prima storica vittoria in Serie B, il Latina batte il Brescia 2-0,
Fa troppo caldo, le mucche stressate fanno meno latte
Passerella Christo, denuncia Codacons: troppe spese per comunità
Elba e sandali al top delle ricerche su Google
CENTO ANNI DALLA RIVOLUZIONE D'OTTOBRE



wordpress stat