| categoria: Musica

Elio e le Storie Tese, il nostro produttore è Mal

Una nuova pubblicazione dei primi tre album dati alle stampe e una rivelazione scottante per gli Elio e Le Storie Tese. La prima notizia, quella puramente discografica, è relativa al fatto che la band ha deciso di ripubblicare oggi i primi tre lavori da studio, ovvero ‘Mangoni Samara Hukapan Kariyana Turu’, del 1989, ‘Turk, Rum Casus Cikti’, del 1992, oltre a ‘Entro nel tuo corpo e ho poca paura’ dell’anno successivo. I tre album sono stati interamente rimasterizzati e a ciascuno è stato abbinato un dvd con immagini d’epoca e inedite del gruppo, organizzate in un film documentario. «Sono immagini che nemmeno noi sapevamo esistessero – hanno detto gli elii – perché il nostro primo produttore Claudio Dentes li teneva nascoste». L’occasione della ripubblicazione dei tre lavori è stata però anche l’occasione per il gruppo di fare una rivelazione inaspettata. «Il nostro produttore nascosto è Mal – spiegano loro scherzando – che in un universo parallelo, dove è riuscito ad arrivare un amico di Rocco Tanica, ci ha scoperto e ci ha permesso di diventare quello che siamo». A reggere il gioco oggi in conferenza stampa è arrivata anche la già voce dei Primitives in persona, al secolo Paul Bradley Couling da Llanfrechfa, Galles, che non si è fatto pregare per vestire i panni di produttore segreto. «Li ho scoperti quando ancora si facevano chiamare Stefano e I Suoi Amici – ha commentato Mal – e li ho indirizzati in tutto, anche nel modo di vestirsi, per farli diventare Elio e Le Storie Tese. Nel mondo parallelo loro hanno fatto meglio dei Beatles e dei Rolling Stones». A proposito delle voci circolate sul possibile scioglimento del gruppo, la band ha voluto tranquillizzare i fan, sempre in chiave ironica. «Non ci avevamo mai pensato – hanno detto loro – ma da quando la voce ha cominciato a circolare qualcuno di noi a cominciato a dire che quasi quasi…». A dirla tutta, la notizia era già stata smentita a più riprese dal cantante del gruppo, anche in altre occasioni che lo vedevano nelle vesti di giurato ad X Factor. «Gli Elio e Le Storie Tese si dividono? – scherzano ancora loro – si ma si dividono gli incassi, perché magari ciascuno di noi andrà a formare una cover band di noi stessi per per moltiplicare almeno per quattro gli incassi dei concerti». A proposito delle chiacchiere sulla separazione, Elio, Rocco Tanica, Faso e Cesareo, non si sono risparmiati in quanto ad ipotesi. «Volevamo anche tranquillizzare le fan dei Dear Jack – hanno commentato – perché il posto di Alessio (che ha lasciato il gruppo ufficialmente proprio ieri, ndr) lo prenderà Mangoni, anche se manca ancora la firma per l’ufficialità».

Ti potrebbero interessare anche:

Samuele Bersani, faccio festa perchè sono vivo
MUSICA/ Torna il Banco con new entry, tour e opera
Springsteen raddoppia a Milano: 3 e 5 luglio
I leggendari Yes a maggio in Italia
Per gli U2 tour 2017 anche in Italia, saranno il 15 luglio a Roma
Justin Bieber ha 23 anni, gli auguri dal web #HappyBirthdayJustinBieber



wordpress stat