| categoria: attualità, economia, primo piano

CRAC ALITALIA: CONDANNATI EX AMMINISTRATORI, 8 ANNI E 8 MESI A CIMOLI

Una sentenza choc per i manager di stato: condannati al carcere. il Tribunale di Roma ha disposto anche una serie di risarcimenti per 355milioni di euro tutti in solido, di cui 160 milioni il solo ex Ad. Tutti interdetti in perpetuo dai pubblici uffici e in stato di interdizione legale per la durata della pena

Giancarlo Cimoli, ex Ad Alitalia condannato per il crac a 8 anni e 8 mesi

Otto anni e 8 mesi di reclusione è la condanna inflitta a Giancarlo Cimoli, che tra il maggio 2004 e il febbraio 2007, fu presidente e amministratore delegato dell’Alitalia. Altre tre condanne e tre assoluzioni: è questa la sentenza che ha concluso oggi davanti alla VI sezione penale del Tribunale di Roma il processo scaturito dal dissesto della vecchia compagnia Alitalia nel periodo che val 2001 al 2007. Sei anni e mezzo a Pierluigi Ceschia, già responsabile del settore finanza straordinaria, sei anni a Gabriele Spazzadeschi, all’epoca direttore centrale del settore amministrazione e finanza, e cinque anni a Francesco Mengozzi che dal febbraio 2001 al febbraio 2004 fu amministratore delegato.

Sono stati invece assolti per non aver commesso il fatto gli ex funzionari Giancarlo Zeni e Leopoldo Conforti, e Gennaro Tocci, già responsabile del settore acquisti e gestione asset flotta, perché i fatti contestati non costituiscono reato. L’accusa per tutti era di concorso in bancarotta e a seconda della posizione per distrazione o dissipazione. A Cimoli inoltre erano stati contestati due episodi di aggiotaggio per aver diffuso notizie tra il 2005 e il 2006 false e idonee a provocare un’alterazione del titolo Alitalia.

Il Tribunale ha inoltre disposto anche una serie di risarcimenti milionari alle parti civili. In particolare 355milioni di euro tutti in solido, di cui 160 milioni il solo Giancarlo Cimoli, sono stati richiesti ai 4 condannati e il danaro è destinato ad Alitalia Linee Aree Italia Spa, ad Alitalia Servizi Spa, ad Alitalia Airport Spa, ad Alitalia Express e a Volare Spa. Il tribunale inoltre ha riconosciuto a un migliaio di danneggiati tra azionisti e risparmiatori risarcimenti che vanno da 1.500 a 73mila euro. Per i condannati sono state concesse le attenuanti generiche, ma sono stati interdetti in perpetuo dai pubblici uffici e in stato di interdizione legale per la durata della pena. Cimoli, che dovrà pagare una multa di 240 mila euro, è stato anche interdetto per un anno dalla possibilità di assumere cariche direttive presso le imprese. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Napoli, continuano a prendere il caffè accanto al cadavere del clochard
MALTEMPO/ Cortina, il Vicesindaco: 'Ora bisogna capire cosa è successo e perchè'
La mappa delle 500 poltrone in scadenza nelle partecipate del Tesoro, Sarmi il più pagato
Riforme, opposizioni sull'Aventino. Pd si spacca
Orrore in Usa, sparatoria in diretta tv: morti una giornalista e un cameramen
Fed, Yellen: sbagliato abrogare la riforma della finanza



wordpress stat