| categoria: Roma e Lazio, Scuola

La scuola torna in piazza, sette giorni di sit-in e cortei

Due venerdì di protesta, segnati dai cortei studenteschi contro la riforma della “Buona Scuola” ormai in vigore. Dopo le manifestazioni degli insegnanti, anche gli studenti si preparano a tornare in piazza, per quello che – promettono – sarà un “autunno ca ldo”. La prima data in agenda è quella del 2 ottobre, quando ad attraversare la città sarà il corteo degli studenti autorganizzati romani. La partenza è prevista alle 9.30 da Piramide e da lì il corteo si dirigerà verso il Centro, anche se non c’è – almeno per ora – un punto d’arrivo definito. Nel mirino della contestazione, il Jobs Act e la Buona Scuola, “una riforma che – dicono gli studenti – delinea la figura di un preside manager che, con la sua squadra di docenti scelti, governa la sua piccola azienda. Docenti scelti in base ad una meritocrazia fittizia, rispetto a chi è più vicino al dirigente scolastico. Andando così a ledere la democrazia all’interno degli istituti e togliendo centralità agli studenti. Che invece saranno soggetti a stage obbligatori, che consentiranno l’ingresso dei privati nelle scuole”.
Esattamente una settimana dopo, il 9 ottobre, sarà invece la volta del corteo organizzato dalla Rete della Conoscenza, nell’ambito di una mobilitazione nazionale, che partirà alle 9.30 da piazza della Repubblica. Anche qui, l’arrivo non è per ora definito. Ma lo sono le ragioni della mobilitazione. «Vogliamo potere nelle scuole e nelle università», dicono gli studenti di Link e dell’Uds, che chiedono «l’abrogazione della riforma Gelmini e della Buona Scuola, una scuola più democratica e partecipativa, uno statuto degli studenti in stage, una legge nazionale sul diritto allo studio che abbatta le differenze socioeconomiche e il rifinanziamento della ricerca pubblica».

Ti potrebbero interessare anche:

Derby, tutto pronto: 1700 agenti schierati. Cancelli aperti dalle 15 e strade chiuse
Piazzale degli Eroi, San Paolo, Montagnola: Gabrielli fermi i mercatini rom
Camera di Commercio: il Consiglio di Stato ri-nomina Tagliavanti presidente. A tempo
metro B: forti ritardi per un guasto a un treno, l'intera linea in tilt
Primo Municipio, l'ultimo minisindaco Pd riconferma 4 assessori su sei
Rifiuti Lazio,in Puglia 4 siti possibili



wordpress stat