| categoria: sanità, Senza categoria

SANITA’/ Otto nuove postazioni di emergenza nel Chietino

Otto nuove postazioni di pronto intervento, che portano a 21 quelle complessive, saranno operanti in altrettanti centri della provincia di Chieti a partire dal prossimo primo ottobre. Il servizio, che vedrà l’attivazione di 8 ambulanze con la massima dotazione di emergenza, è stato presentato questa mattina a Chieti dall’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci e dal direttore generale dell’Asl Pasquale Flacco. I presidi interessati sono quelli di Torricella Peligna, Lama dei Peligni, Carunchio, Torrebruna, Celenza sul Trigno, San San Salvo, Villa S. Maria e Castiglione Messer Marino. Per i primi gli equipaggi saranno formati da autista e infermiere, mentre 30 medici saranno attivi a rotazione al termine di un corso di formazione. «Avevamo assunto l’impegno come governo regionale che il riequilibrio del diritto alla salute partisse dal diritto alla rete di emergenza-urgenza adeguata e che abbattesse i tempi di percorrenza in caso di emergenza – ha detto Paolucci. Abbiamo mantenuto nella Asl di Chieti quest’impegno introducendo 8 nuove postazioni aggiuntive coprendo le aree interne di questa provincia e di una parte della regione e investendo molto sulla rete di emergenza urgenza. L’incremento delle postazioni abbatte i tempi di percorrenza laddove ce n’è bisogno: avremo modo di partire con una formulazione con autista infermiere, poi formando i medici di far salire i medici a bordo tre-quattro mesi, e nel momento in cui loro ruoteranno garantiremo anche una expertise e un know how adeguato per intervenire in caso di emergenza e urgenza. E a completamento dell’investimento sulla rete noi produrremo 170 nuovi defibrillatori semiautomatici che in formulazione totem verranno garantiti in 170 piazze dei Comuni abruzzesi».«Ci troviamo al centro di quel progetto che vuole costruire un sistema sanitario in grado di essere al passo con i tempi e di confrontarsi con le altre regioni» ha aggiunto, a Chieti, in conferenza stampa, l’assessore regionale alla programmazione sanitaria Paolucci. «L’Abruzzo per la prima volta ha superato l’esame degli adempimenti dei Lea (Livelli essenziali d’assistenza): è la prima volta che accade nella storia di questa regione, ma soprattutto questo successo deve essere letto come punto di partenza per quel sistema di qualità, nel quale la riqualificazione della rete emergenza-urgenza riveste la sua importanza». L’assessore ha poi annunciato di «voler organizzare con gli amministratori locali e consiglieri regionali un viaggio nei comuni della provincia per capire dal territorio le urgenze che interessano il settore sanità».

Ti potrebbero interessare anche:

SCI/ Coppa del mondo, Hirscher re dello slalom solo per una manche
Foto a Venezia con ipad rubato, scoperto
Ostia, decadono 7 concessioni demaniali
Parkinson: individuata alterazione nella fase iniziale della malattia
FARMACI: SIMIT, LONTANA META DEI 240 MILA PAZIENTI TRATTATI CON ANTI-EPATITE C
Sfiducia a Zingaretti? Macchè, rientra tutto



wordpress stat