| categoria: Roma e Lazio

Autisti Atac a rischio, guardie armate sui bus senza cabina blindata

Provvedimenti in arrivo per mettere la parola fine ai rischi che corrono gli autisti dell’Atac. Ci saranno guardie armate sugli autobus del trasporto pubblico cittadino senza la cabina blindata. Lo rivela Il Messaggero, secondo il quale almeno il 30-40 per cento dei mezzi è sprovvisto di posti di guida protetti, che garantiscano ai conducenti di essere al riparo da aggressioni. Come quella subita – ma è solo l’ultimo di una serie di episodi – nella tarda serata di venerdì scorso ad Acilia, dall’autista della linea 03. Il quale non ha potuto neppure dare l’allarme alla centrale perché era scollegato. Il fatto ha sollevato giustamente un polverone e riacutizzato il malcontento di chi, tutti i giorni, deve guidare i bus rischiando anche la vita. Alcuni dipendenti hanno chiesto anche la chiusura dei mezzi sprovvisti di cabina protetta.
La conferma sul prossimo utilizzo di guardie giurate con pistola a bordo dei bus Atac, arriva – dall’assessore capitolino alla Mobilità, Stefano Esposito: “La vigilanza sui bus arriverà e arriverà presto. Atac mi sta consegnando la relazione che ho chiesto, manderemo le guardie dove servono”, ha detto Esposito. “Sceglieremo le linee più a rischio, privilegiando le ore notturne e serali. Serve una scorta per gli autisti”. Le guardie giurate della società privata che ha l’appalto per proteggere il patrimonio dell’Atac sono armate.

Ti potrebbero interessare anche:

Adesso la griglia è definita. Sette in campo per il Campidoglio
Imu, extragettito di 116 milioni. Verranno esentate 376 mila famiglie
Micaela, la "pasionaria" dell'Atac: costituiremo un nostro sindacato
Le mani della Ndrangheta sullo spaccio di Roma: 9 arresti
Bonus multe per i vigili, la protesta dei consumatori
Idi e Israelitico, il doppio binario di Zingaretti



wordpress stat