| categoria: esteri

In California il “suicidio assistito” diventa legge

La possibilità per i malati terminali di optare per il cosiddetto suicidio assistito, dopo la firma – particolarmente sofferta – del governatore Jerry Brown, cattolico ed ex seminarista, da oggi é legge in California. Sale così a cinque il numero degli Stati americani – dopo Oregon, Vermont, Washington e Montana – dove la pratica è consentita. Il governatore ieri notte ha annunciato di aver sottoscritto il provvedimento dopo una profonda e accurata riflessione e dopo aver ascoltato diversi pareri tra cui quello di un vescovo cattolico e di medici di sua fiducia. “Non so cosa farei io in caso di prolungata e dolorosa agonia. – ha spiegato Brown – Sono sicuro tuttavia che sarebbe un conforto poter considerare tra le opzioni quella contemplata in questo testo”.

Ti potrebbero interessare anche:

Venezuela al voto per il dopo-Chavez, Maduro verso la vittoria
Pakistan, torna al governo il "leone del Punjab"
Putin cambia tattica, silura Ianukovich, snobba il G8 e taglia il gas all'Ucraina
Stava per essere impiccato per omicidio: la madre della vittima lo grazia sul patibolo
Eurogruppo inclaza Atene, bene progressi. Ora più sforzi
Tsipras pronto a mettere la fiducia sul nuovo accordo. Grecia verso le urne?



wordpress stat