| categoria: In breve, Senza categoria

Sassuolo, si dimette capogruppo Pd indagato

Giuseppe Megale, 57 anni, avendo appreso di essere indagato nell’ambito dell’operazione ‘Untouchables’ di polizia e finanza – che ha portato all’arresto di due presunti estorsori – si è dimesso da consigliere comunale del Pd a Sassuolo, di cui era capogruppo. Gli inquirenti ipotizzano che il politico sassolese, di origine calabrese, sia stato al centro di favoritismi nell’ambito dell’ultima campagna elettorale che ha portato all’elezione a sindaco Claudio Pistoni del Pd. Proprio il primo cittadino di Sassuolo esprime in una nota «massima fiducia nel lavoro della Magistratura e la più ampia collaborazione per arrivare alla conclusione delle indagini». «Voglio innanzitutto ringraziare Giuseppe Megale – prosegue il sindaco – per il lavoro svolto fino a qui e per la responsabilità che ha dimostrato con questo gesto. Confido nelle indagini della Magistratura, nella quale l’amministrazione comunale ripone massima fiducia e verso la quale, sin da ora, offre la più ampia disponibilità a collaborare come sempre è avvenuto. Non deve esserci alcun dubbio – conclude Pistoni – alcun sospetto riguardo le Istituzioni e le indagini devono andare fino in fondo, senza guardare in faccia a nessuno, nemmeno a noi».

Ti potrebbero interessare anche:

Americani incorreggibili, boom di richieste di permessi per armi da fuoco
Comune di Milano offre alloggi a giovani in cambio di "vicinato sociale"
Ostia, pinete sotto sequestro: la Finanza mette i sigilli alle baracche dei rom
Niente manager al San Camillo, un giallo politico che si sviluppa sull'asse Roma-Lucca
FONSAI/ A processo Salvatore Ligresti e Giannini
SANITOPOLI ABRUZZESE/ Per il Pg Angelini è attendibile, c'è una pletora di riscontri



wordpress stat