| categoria: attualità

SCHEDA/ Turchia, decenni di terrorismo politico e religioso

Il terrorismo negli ultimi decenni in Turchia ha avuto diverse matrici: politica (Dhkp/C di estrema sinistra, Lupi Grigi della destra nazionalista); indipendentista curda (Pkk); islamica (Al Qaida e Hezbollah). Questa la cronologia dei principali attacchi: * 1 maggio 1977: Istanbul, massacro di sindacalisti e attivisti di sinistra in Piazza Taksim, Istanbul, con un bilancio di 30-40 morti. Autori e mandanti rimasero sconosciuti; * 16 marzo e 9 ottobre 1978: Istanbul, i Lupi Grigi uccidono in totale 14 studenti universitari di sinistra; * 19-26 dicembre 1978: Maras, 109 Aleviti – esponenti di una minoranza religiosa musulmana riconosciuta dagli sciiti – vengono assassinati dai Lupi Grigi; * Maggio-luglio 1980: provincia di Corum, altri 57 Aleviti uccisi dai Lupi Grigi; * 1984: inizia l’insurrezione irredentista curda del Pkk. Per tre decenni è uno stillicidio di uccisioni di soldati e agenti di polizia e di militanti, anche se con varie fasi di tregua; * 20 giugno 1987: provincia di Mardin, 30 civili curdi uccisi dal Pkk; * 1993: Hezbollah (fazione sciita libanese) uccide un parlamentare; * 25 ottobre 1993: 38 civili uccisi dal Pkk a Yaavi; * 29 settembre 1994: Ankara, assassinio, rivendicato dal Pkk, di un ex ministro della giustizia nel suo ufficio; * 9 gennaio 1996: Istanbul, il Dhkp/C rivendica l’assassinio di un manager della holding Sabanci, il general manager della Toyota-Sa all’interno del Sabanci Business Centre; * 1998: Hezbollah rapisce e uccide una scrittrice; * 2001: Diyarbakir, Hezbollah assassina un dirigente di polizia e 5 agenti. L’organizzazione sciita, secondo la polizia turca, è accusata di aver ucciso un totale di 696 persone; * 15-20 novembre 2003: Istanbul, 4 imponenti attacchi suicidi rivendicati da Al Qaida contro, rispettivamente, la banca Hsbc, il Consolato britannico e le sinagoghe di Neve alom and Beth Israel: 61 i morti totali (fra cui 4 kamikaze) e 647 feriti. Nel 2005 viene poi sventato un ulteriore piano di attacco di Al Qaida contro una nave da crociera ad Antalya; * 12 settembre 2006: Diyarbakir (capoluogo della regione curda), una bomba radiocomandata su un autobus uccide 10 persone e ne ferisce 17. L’azione è attribuita al Pkk; * 27 luglio 2008: Istanbul, in un doppio attentato attribuito di nuovo al Pkk muoiono 18 civili e 154 restano feriti; * 31 ottobre 2010: Istanbul, un attacco suicida del Pkk ferisce 15 poliziotti, 13 civili e 4 stranieri; * 31 marzo 2015: Istanbul, il Dhkp/C rapisce e minaccia di morte un magistrato.

Ti potrebbero interessare anche:

India, subito rinviato il processo per gli stupri. Caos in aula: udienza a porte chiuse
RAI/ Salta l'accordo per la copertura del meeting di CL
Migranti, Juncker annuncia: Anche l'Italia disponibile sulla Turchia
BARCELLONA: AMICA DRISS, MI CHIESE DI CONVERTIRMI ALL'ISLAM
Il piano elettorale di Minniti: 10mila rifugiati in Italia con voli umanitari
Maltempo , 11 vittime. Danni a Venezia nella Basilica di San Marco



wordpress stat