| categoria: politica, Senza categoria

Pensioni, Renzi: su flessibilità in uscita, soluzione nel 2016

«Non abbiamo ancora trovato la soluzione per consentire di andare in pensione un paio d’anni prima. Se si interviene sulle pensioni senza saggezza si fa danno, quindi proporremo la soluzione nel 2016 quando i numeri saranno chiari». Lo ha annunciato Matteo Renzi a “Che tempo che fa”, confermando che non sono previste nella stabilità misure strutturali sulla flessibilità in uscita. Nella stabilità ci sarà invece «una misura ad hoc per portare in Italia 500 professori universitari anche italiani. Un modo per attrarre i cervelli con un concorso nazionale basato sul merito e gli diamo un gruzzolo per progetti di ricerca».
Il premier ha confermato poi che con la legge di stabilità «toglieremo la Tasi e l’Imu», e che sarà ridotta l’Ires e saranno previsti «i superammortamenti» per le aziende che investono in beni strumentali. Poi ha aggiunto: «Non voglio dire che è una storica riduzione delle tasse, ma è interessante». E ha chiosato: «Se Berlusconi avesse ridotto le tasse io sarei stato contento, ma l’ha detto ma poi l’ha lasciato sul posterone». Le coperture per tagliare le tasse arriveranno «dai costi standard, dalla riduzione delle spese e dalla lotta all’evasione fiscale», a partire dagli accordi raggiunti con Svizzera, Vaticano e Liechtenstein.

Ti potrebbero interessare anche:

Ingroia, triplo salto mortale: i nostri voti al Pd in Senato per un governo senza Monti
SCHEDA/ Tre mln euro e 18 mesi per sperimentazione Stamina
Allarme sindaci sull'Imu. Fassino, siamo ad un punto limite
MILANO/ Donazione di organi, da lunedì basta la firma all'anagrafe
Il Papa ad Assisi per il G8 delle fedi, un patto contro il terrorismo
P.a: tagli alle partecipate slittano a giugno



wordpress stat