| categoria: salute

“Sms-mania”, a 10-14 più sensibili a dipendenze

«Non stupisce affatto la ricerca sui ‘messaggiatori compulsivi’: ormai sappiamo che nella maturazione cerebrale esiste una finestra in cui il nucleo accumbens è più sensibile a sostanze o fenomeni che possono dare dipendenza. È il caso del web, con maratone sfiancanti al pc, ma anche di alcol o della cannabis, che entro i 15 anni può slatentizzare psicosi o disturbi». Lo spiega dal Congresso della Società italiana di psichiatra (Sip) a Giardini Naxos Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di Neuroscienze del Fatebenefratelli di Milano, che all’AdnKronos Salute sottolinea come il monito sugli sms compulsivi «riguarda anche il binge drinking e la cannabis». «Alcuni neurotrasmettitori negli adolescenti sono particolarmente sensibili. Occhio dunque alla sms-mania – dice Mencacci – ma anche a sostanze assunte attraverso ‘tisane’, sali da bagno e ‘biscotti’. Dobbiamo dare ai ragazzi un messaggio chiaro: non conosciamo la reazione e la sensibilità individuale: si può essere ‘allergici’ a queste sostanze e il rischio è maggiore proprio a queste età».

Ti potrebbero interessare anche:

Smaltire "rifiuti" fa bene anche al cervello
Carrello pieno di calorie se si fa spesa dopo notte insonne
Tutti in piedi, la sedia è nemica del cuore
Salute, in bici a Genova per prevenire le malattie del respiro
Oli, semi, soia e salmone. La dieta della longevità
TOSSE? PROVA COL MIELE PRIMA DI BUSSARE AL MEDICO, NUOVA GUIDA GB



wordpress stat