| categoria: Roma e Lazio

In arrivo nuovo sistema sanzionatorio per i bus turistici

Arriva un nuovo sistema sanzionatorio per i bus turistici che circolano e sostano a Roma. La giunta capitolina, presieduta dal sindaco dimissionario Ignazio Marino, ha dato questa sera il via libera al provvedimento. La delibera approvata oggi dall’esecutivo capitolino recepisce le osservazioni con cui il Tar del Lazio aveva annullato l’articolo 11 della delibera 66/2014. I giudici amministrativi, nella motivazione della sentenza, avevano invitato l’Amministrazione ad introdurre una gradualità nell’applicazione delle sanzioni. L’atto approvato, dunque, va a stabilire una disciplina modulare, nelle modalità seguenti: a chi utilizza un contrassegno falso o circola su un mezzo che non rispetta le normative antinquinamento sarà applicata la sanzione massima prevista dalla normativa vigente(500 euro); sanzione massima ridotta del 10% in caso di accesso alle Ztl 1 e Ztl 2 in assenza di permesso; sanzione massima ridotta del 20% per uso improprio del contrassegno (uso dello stesso su un mezzo diverso da quello per cui è stato rilasciato, effettuazione di servizi non consentiti, circolazione con fotocopia del contrassegno originale); sanzione massima ridotta del 40% per sosta di un bus fuori dalle aree autorizzate e oltre l’orario consentito; sanzione massima ridotta del 50% per i bus che circolano in violazione dei limiti fissati dal permesso. La delibera approvata stasera, prima di essere esecutiva, dovrà essere ratificata dall’Assemblea capitolina.

Ti potrebbero interessare anche:

Poliziotti indagati, "Coprirono il raid del figlio di Alemanno"?
VIGILI URBANI/ Al via il 'Tetra', prima sala operativa con sistema avanzato di rilevazione GPS
Termini osservata speciale, ad aprile sanzioni per centomila euro e 1662 automobilisti multati
Antonella Giglio nuovo amministratore unico di Ama
Parnasi, non finisce mai, indagato anche il tesoriere del Pd
Roma, cocaina dal Sud America: sequestrati 120 chili di droga



wordpress stat