| categoria: esteri

Medio Oriente, oggi riunione straordinaria Consiglio Sicurezza Onu su crisi israelo-palestinese

Stephane Dujarric

l Consiglio di Sicurezza dell’Onu si riunirà oggi in una seduta d’emergenza per discutere della nuova crisi israelo-palestinese. Nelle ultime due settimane l’innalzamento della tensione, provocato da una serie di accoltellamenti ai danni di ebrei israeliani, ha determinato la morte di almeno 39 persone. La riunione è stata convocata su richiesta della Giordania e, secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, non è prevista al momento la definizione di una risoluzione del Consiglio ma ci sarà il tentativo di trovare un accordo su una dichiarazione di condanna della violenza e un invito urgente alle parti a frenare la violenza.
La maggior parte delle vittime registrate finora, 32, sono palestinesi. Tra questi dieci sono tra i responsabili degli accoltellamenti ai danni di persone di religione ebraica mentre gli altri sono uomini e minori uccisi dalle forze di sicurezza nel corso di violente manifestazioni di protesta.
Nei giorni scorsi il portavoce delle Nazioni Unite Stephane Dujarric aveva riferito che il segretario generale Ban Ki-moon “ritiene che l’apparente eccessivo uso della forza da parte delle forze di sicurezza israeliane sia problematico e necessiti di una revisione, dato che al momento porta solo ad esacerbare la situazione alimentando un circolo vizioso che genera inutili spargimenti di sangue”.
Anche da parte degli Usa, tradizionali alleati di Israele e spesso responsabili dello stop a risoluzioni di condanna nei confronti della nazione mediorientale, è arrivata una presa di posizione vicina a quella del segretario generale dell’Onu: “Abbiamo visto alcuni rapporti che mostrano quella che molti considererebbero un uso eccessivo della forza” ha dichiarato il portavoce del Dipartimento di Stato John Kirby.

Ti potrebbero interessare anche:

ILPUNTO/ Israele rifiuta la tregua, bocciata la bozza di Kerry
Scontri ad Atene a una manifestazione contro il governo
Istanbul, colpi d’arma da fuoco davanti alla sede della polizia, un morto
Afghanistan: "Lite tra capi, grave il leader dei talebani Mansour"
Eliseo, i francesi sognano Obama. Raccolta firme per la sua candidatura
TRUMP, TAGLIO FONDI A PALESTINESI. OLP: NIENTE RICATTI



wordpress stat