| categoria: Dall'interno

Morti sul lavoro, 1 su 5 causata dai trattori

Dall’inizio del 2015, il 32,5% delle morti sui luoghi di lavoro è avvenuto in agricoltura. Di questi, 116 sono stati schiacciati dal trattore, oltre il 20% sul totale di tutte le morti per infortuni. In pratica, un morto su 5 di tutte le morti sui luoghi di lavoro è stato causato da un trattore. Lo rileva l’osservatorio indipendente di Bologna. Da inizio anno le vittime sui luoghi di lavoro in Italia sono state 553. Se a queste si aggiungono quelle avvenute sulle strade e in itinere, il numero sale a 1.100. Della difficile situazione del settore agricolo si è parlato nel convegno «La sicurezza in agricoltura. Il progetto ‘Coltiviamo la sicurezza», organizzato da Aifos, l’associazione dei formatori per la sicurezza sul lavoro, in occasione della seconda giornata di lavori di ‘Ambiente Lavorò, il salone fieristico di Bologna dedicato alla promozione della sicurezza e del benessere nei luoghi di lavoro. «Malgrado un sensibile calo, negli ultimi cinque anni, di circa il 20% del numero di infortuni denunciati – sottolinea Rocco Vitale, presidente Aifos – continuano ad esserci in questo settore ancora troppi infortuni gravi e mortali. L’agricoltura è il settore in cui si registra, in percentuale, il più elevato numero di decessi. Riteniamo vada fatto un investimento di lungo periodo per migliorare il benessere delle persone e trasmettere le giuste indicazioni ai formatori per promuovere una formazione efficace». 

Ti potrebbero interessare anche:

Donna sfregiata con l'acido, continuano le ricerche
Terremoti: ancora scosse nella notte a Gubbio
Papa in campo, non confondere unioni civili e matrimonio
Ruby ter, nuovi pagamenti alle Olgettine: la procura apre un altro fascicolo
Quarant'anni fa la morte di Moro, la tragedia e l'enigma
VITERBO/ Comune, due assessori e un consigliere passano alla Lega



wordpress stat