| categoria: salute

Anoressia e colesterolo alto, le malattie dei grandi colpiscono anche i bambini

Diabete, ipertensione, colesterolo alto, anoressia e disturbi dell’umore: è in crescita il numero di bambini affetti da malattie fino a una decina di anni fa appannaggio quasi esclusivo degli adulti. La causa principale di questo fenomeno allarmante è da ricercare soprattutto nello stile di vita dei più piccoli, che spesso mangiano male e fanno poco movimento. Il 23% dei bambini tra gli 8 e i 9 anni, infatti, sono in sovrappeso, l’11-12% obesi.
Pressione alta già dall’infanzia – Un’indagine della Società italiana di pediatria, come riporta Il Messaggero, ha rilevato che il 4% degli alunni delle elementari soffre di pressione alta. Alimenti troppo salati e poco movimento sono le ragioni dell’innalzamento pressorio negli under 10. Non solo, secondo uno studio dell’Henry Ford hospital di Detroit, persino l’uso eccessivo di internet potrebbe aumentare il rischio di pressione altra tra i 10 e i 14 anni.
Diabete di tipo 2 nei bimbi – Tra i piccoli è poi in aumento il numero di casi di diabete di tipo 2, cioè quello “alimentare” e che colpisce generalmente in età adulta. In Italia ogni dieci bambini ai quali viene diagnosticato diabete, due hanno proprio questo tipo. Le cause? Ancora una volta alimentazione scorretta ed eccessiva pigrizia.

Obesità “colpevole” di disturbi mentali – Inoltre lo studio dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma pubblicato su Pediatrics ha scoperto un nuovo effetto legato all’obesità nei bambini: rischio Alzheimer già da adolescenti. Nei giovani con sovrappeso allarmante, infatti, è stato individuato l’accumulo della proteina-spia responsabile della malattia cerebrale dell’età adulta.

Anoressia tra le più piccole – Non solo obesità, il 10% degli under 12 soffre di anoressia o bulimia. Le pazienti anoressiche cominciano ad avere anche 6-7 anni. “Vediamo sempre più bambine rifiutare il cibo, lo nascondono, hanno un distorto rapporto con lo specchio”, commenta la psichiatra Laura Dalla Ragione. “Più precoce l’età di esordio dell’ossessione per il cibo e maggiori sono i danni che provoca”, aggiunge.

Ti potrebbero interessare anche:

Obesità infantile, dormire di più aiuta i bambini a rimanere magri
Anziani alla guida, una marcia in più per restare in salute
Il rischio di demenza è in calo del 20% ogni dieci anni
L'eta' giusta per diventare mamma? Meta' donne dice entro i 40 anni
Un minuto di corsa al dì basta a migliorare la salute delle ossa nelle donne
Rischi ipertensione in alta montagna



wordpress stat