| categoria: In breve, Senza categoria

FRANCIA/ Arriva blind legend, videogame per non vedenti

Niente effetti grafici, paesaggi iperrealistici o personaggi disegnati fino all’ultimo dettaglio. ‘A blind legend’ è un videogame fatto solo di suoni, voci narranti e vibrazioni, studiato per offrire una vera esperienza di gioco digitale ai non vedenti ma con l’obiettivo di sedurre anche chi è semplicemente alla ricerca di novità. Creato dallo studio francese Dowino e co-prodotto dall’emittente radiofonica pubblica France Culture, il gioco è disponibile dal 6 ottobre per smartphone con sistemi Ios e Androis, in scaricamento gratuito. In un’ambientazione medievale accuratamente ricreata con narrazioni e suoni, il giocatore interpreta Edward Blake, un cavaliere cieco che deve salvare la sua sposa rapita dal perfido re Thork, attraversando villaggi, foreste e montagne per giungere al suo rifugio. A condurlo in questo arduo percorso è la voce della figlia Louise, che gli descrive paesaggi, percorsi ed avventori, aiutata dai rumori e da un discreto ma sempre significativo tappeto sonoro. Lo schermo, invece, rimane sempre nero, tingendosi solo di una lieve sfumatura rossa quando il protagonista viene colpito. «Il tono è dato subito: cavaliere in armatura, rapimenti malefici, cavalli nervosi, spiriti vendicativi… In qualche secondo di gioco, l’apparato completo del gioco d’avventura medievale è dispiegato, e senza la minima immagine», rimarcano i primi recensori del videogame, giornalisti per la sezione ‘Pixel’ del sito di Le Monde, che invitano anche i giocatori vedenti ad affrontare l’impresa «ad occhi chiusi, per concentrarsi sui suoni», usando «delle buone cuffie e il telefono come controller». L’esperienza di gioco insolita, che «ci priva dei nostri punti di riferimento abituali», richiede infatti molta concentrazione, ma la semplicità di movimenti e azioni da compiere, muovendo il telefono o attraverso il touchscreen, aiuta a non sentirsi troppo impacciati. Una volta immersi nell’ambientazione, poi, «tutta la potenza evocatrice del suono si rivela», e «nella testa del giocatore si materializza un vero scenario», ancora più speciale perché, sottolineano infine gli esperti, «il suo aspetto è diverso per ogni giocatore, e per questo non ha niente da invidiare ai videogiochi più riusciti in materia di design».

Ti potrebbero interessare anche:

Lady Gaga pronta a performance nello spazio
MALTEMPO/Frosinone, chiesto lo stato di emergenza
Lido degli Estensi, agente controlla sulla spiaggia, abusivo la aggredisce
Isis minaccia di uccidere due ostaggi giapponesi. Riscatto? 200 milioni di dollari
Oltre mille uomini hanno garantito la sicurezza del Natale romano
A Roma Eataly Wine festival, focus su produttori emergenti



wordpress stat