| categoria: sanità, Senza categoria

BOX/ Dal dentista agli esami medici, le rinunce degli italiani

Il mal di denti molto spesso fa male anche al portafogli. Ecco perché sempre più italiani decidono di rinunciare alle cure odontoiatriche (oppure di pagarle in nero), a causa degli alti costi di questo tipo di prestazioni sanitarie. Secondo il Censis, in media il 14,2% degli italiani nel 2014 ha rinunciato ad andare dal dentista, percentuale che sale al 32,3% se si considerano solo le persone a basso reddito. Ma la contrazione delle spese per i servizi di welfare è un fenomeno molto più ampio e in crescita, che coinvolge anche altri tipi di attività sanitarie e sociali. I numeri sono molto consistenti visto che sono stati oltre 9 milioni gli italiani che nel 2014 hanno rinunciato o rimandato una prestazione sanitaria. Nel dettaglio, nel 13% delle famiglie italiane almeno una persona nel 2014 ha dovuto rinunciare a sottoporsi ad una visita specialistica privata, valore che sale al 41,3% per chi percepisce un basso reddito. Per gli accertamenti diagnostici, si passa dal dato medio generale del 7,5% di ‘rinunciatari’, al 29% per gli indigenti. Altri esempi di razionamento intenzionale delle famiglie nel welfare possono essere rintracciati sul piano dei sacrifici relativi alle attività educative o a queste collegate, per esempio sul versante dei servizi di cura. Il taglio delle prestazioni, come rinuncia o rinvio, riguarda poi il 12% dei cittadini italiani che nell’ultimo anno ha rinunciato alla palestra e ad altri tipi di attività sportive, una percentuale che raddoppia per le persone a basso reddito. Non ci si priva solo di visite mediche ed esami quindi, ma anche dello sport e soprattutto delle attività legate al benessere di cui nell’ultimo anno ha fatto a meno almeno una volta il 14,8% delle famiglie (il 25,3% nel caso di redditi bassi).

Ti potrebbero interessare anche:

La colomba non vola, l'uovo scoppia. Tiene solo la pizza. Sarà una Pasqua low cost
Droga, un italiano su cinque l'ha provato almeno una volta. Possibile?
Renzi subito all'attacco. Fa il pieno e chiede il congresso
L'influenza rovina il Capodanno a 200.000 italiani
GIUBILEO/ A San Pietro tolleranza zero nei confronti degli ambulanti
AOGOI A GRILLO SU PUNTI NASCITA, 'RIFLESSIONE MA NON SI TORNI INDIETRO'



wordpress stat