| categoria: politica

Renzi: Verdini in maggioranza? Da qui a 2018… Vietato alzare le tasse locali

“Una norma inserita nella legge di Stabilità impone a Regioni e Comuni di non alzare le tasse”. Lo ha detto Matteo Renzi, che ha poi ribadito: “Restituiremo ai Comuni tutto l’equivalente dell’abolizione della Tasi”. Nessun passo indietro sull’innalzamento a 3mila euro del limite di pagamento in contanti: “Non si cambia: su questo siamo pronti anche a mettere la fiducia”, ha affermato il premier. Anche “la legge Severino”, assicura, “non si tocca”.

“Meno tasse per tutti, lo dico berlusconianamente” – “Sono dieci anni che parliamo solo di Ici, Imu, Tasi, è la tassa più odiata. E non è mai stata tolta. E’ una misura di pancia? Sì. Ma non è elettorale”, ha aggiunto a “Otto e mezzo”. “La dico berlusconianamente: meno tasse per tutti. Solo che lui ha fatto lo slogan è se ne è andato, noi lo facciamo davvero”, ha sottolineato.

“Verdini è stato coerente sulle riforme” – Esclude che Verdini possa entrare in maggioranza? “Ad oggi assolutamente sì, da qui al 2018 osservo uno sfarinamento a destra che mi colpisce molto. Non so cosa accadrà perché negli ultimi due anni Berlusconi e i suoi hanno cambiato idea su tutto. Ma Verdini ha compiuto un gesto di coerenza sulle riforme”, ha replicato dopo le polemiche di alcuni partiti sulla trasparenza del senatore.

Palazzo Chigi smentisce Renzi – In merito a quanto dichiarato dal presidente del Consiglio nel corso della trasmissione Otto e mezzo l’ufficio stampa di Palazzo Chigi sottolinea: “Denis Verdini e i suoi non fanno e non faranno parte del governo. Se in futuro vorranno aggiungersi con i loro voti a singoli provvedimenti della maggioranza, questo riguarda esclusivamente la libera dinamica politico-parlamentare e non la coalizione di governo”.

“Pronti 450 mln per rimuovere le ecoballe della Terra dei fuochi” – Nella legge di Stabilità, inoltre, “ci sono 450 milioni su tre anni per rimuovere le ecoballe dalla Terra dei fuochi. Lo dico con un sorriso per chi dice che non ci sono soldi per il Sud”. “Se c’è uno che è in grado di eliminare le ecoballe in Terra dei fuochi è Enzo de Luca. E io sarò con lui”, ha ribadito.

“Evasione non si combatte a ‘guardie e ladri'” – Sul Fisco ha poi affermato: “Per noi per combattere l’evasione serve incrociare i dati. Non serve l’atteggiamento da guardie e ladri. Abbiamo preso i soldi dalla Svizzera e dal Vaticano, erano 50 anni… Dai, così si combatte l’evasione, altro che chiacchiere”.

“Esodati, faremo misura quando avremo dati” – “Avevamo paura di combinare un pasticcio come in passato, faremo questa misura sulla flessibilità solo quando saranno chiari i numeri e non si faranno più errori come sugli esodati”, ha aggiunto spiegando il perché nella manovra il nodo sulle pensioni è trattato ancora timidamente.

Ti potrebbero interessare anche:

NAUFRAGIO/ Napolitano, orrore-vergogna. Modificare le leggi
UNIPOL/ Il procuratore chiede la prescrizione per Silvio e Paolo Berlusconi
Lombardia, lettera di Maroni, restituire i rimborsi contestati
AMMINISTRATIVE/ Cinque Stelle in lizza in 591 comuni, con diecimila candidati
Mattarella, lotta alla corruzione e priorità al lavoro
Prof e candidata Pd incalza Renzi: quella "buona scuola" non ci appartiene



wordpress stat