| categoria: economia

Spread sotto 100 punti, prima volta da marzo. Bce lascia tassi invariati

Spread Btp sotto quota 100, prima volta da marzo – Lo spread tra Btp e Bund torna sotto quota 100, a 99,9 punti base. E’ la prima volta da marzo scorso.
La Banca Centrale Europea ha lasciato il tasso principale di rifinanziamento al minimo storico dello 0,05%. Il tasso sui prestiti marginali e quello sui depositi bancari restano rispettivamente allo 0,30% e -0,20%.- Il quantitative easing sta funzionando e spinge il credito a famiglie e imprese, ma restano rischi sulla crescita e l’inflazione, legati anche ai mercati emergenti e ai prezzi delle materie prime. Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi.
A dicembre il consiglio Bce riesaminerà il quantitative easing, alla luce delle nuove stime su inflazione e crescita, ha spiegato Draghi. La Bce “non ha ancora fatto alcuna scelta specifica” su come rilanciare il quantitative easing, ma “è pronta ad agire se necessario” e “aperta a tutti gli strumenti di politica monetaria”.
La Bce sta “valutando se il ritorno a un’inflazione prossima al 2% dovesse slittare”. Secondo Draghi si prevede un’inflazione ancora “molto bassa” nel breve termine e un graduale rialzo nel corso del 2016 e 2017.Fra le varie opzioni, la Bce ha anche discusso un nuovo taglio sul tasso che la Bce applica sui depositi delle banche, attualmente a -0,2%. Alcuni membri del consiglio Bce “si sono espressi a favore dell’ipotesi di intervenire oggi” con ulteriori misure, ma “non era il tema prevalente”, ha aggiunto Draghi.

Ti potrebbero interessare anche:

Bankitalia sapeva delle irregolarità di Mps dal 2008
Alitalia, arrivata la lettera di Etihad.Quattrocento milioni di tagli sul piatto?
Anche la Uil proclama lo sciopero generale Resta da decidere la data
Firmato dopo sette anni il contratto collettivo del trasporto pubblico locale
P.A: È CACCIA A 25 MILA ESPERTI IN DIGITALE
FISCO: CGIA, VERSATI QUASI 156 MLD IMU-TASI DA 2012



wordpress stat