| categoria: esteri

LONDRA/ Attacco di hacker a un gruppo telefonico: chiesto riscatto

I sistemi dell’azienda di telefonia britannica TalkTalk sono stati messi in ginocchio da un «significativo e prolungato» attacco hacker. A rischio ci sono i dati bancari e personali di quattro milioni di utenti e alcuni di loro già hanno denunciato che sono state sottratte centinaia di sterline dai loro conti dopo che i pirati informatici hanno colpito. Mentre l’unità per le frodi online di Scotland Yard tenta di individuare i responsabili, a TalkTalk è arrivata una insolita «richiesta di riscatto», tramite una email, di cui non è stata rivelata l’entità. Lo ha detto la stessa amministratrice delegata della società, Dido Harding, che non ha potuto fornire altri dettagli. È probabile che il riscatto riguardi proprio i dati che sono stati sottratti nel corso dell’attacco. Harding si è scusata coi clienti per la terribile falla nella sicurezza, affermando che la compagnia farà il possibile per recuperare i dati, mentre il titolo di TalkTalk, che fornisce servizi di telefonia e internet, oggi sulla Borsa di Londra ha toccato il fondo arrivando a perdere il 10%. Ma la situazione potrebbe essere ancora peggiore. Nella notte è circolata online una rivendicazione da parte di un gruppo di estremisti islamici basato in Russia, che promettono di lanciare nuovi attacchi. Secondo alcuni esperti, se questo fosse vero il caso riguarderebbe la sicurezza nazionale del Regno Unito. Per altri invece appare piuttosto difficile che si debba seguire la pista del jihadismo ma è molto più plausibile quella della frode online compiuta da qualche organizzazione criminale. L’Independent ha rivelato che già alcuni utenti di TalkTalk avrebbero subito nelle ultime ore delle transazioni illegali sui loro conti. Come Hilly Foster, che dice di aver perso 600 sterline finiti in una serie di acquisti che non ha mai fatto. Del resto il fenomeno delle truffe online è dilagante nel Regno. Secondo gli ultimi dati dell’Ufficio nazionale di statistica, l’anno scorso e’ stato raggiunto un triste record con 5,1 milioni di crimini via web, in gran parte rappresentati proprio dalle frodi. Si e’ stimato che un adulto su 12 sia stato vittima di questo tipo di reati, che vengono perpetrati soprattutto ai danni di chi usa carte di credito online, e in pochi riescono a recuperare quanto loro sottratto.

Ti potrebbero interessare anche:

USA 2016/ Al via la campagna-ombra di Hillary Clinton
Pakistan, un buco bianco in prima pagina: censurato New York Times
Mo: messaggio Hezbollah a Israele, non interessati a escalation di violenza
USA/ E' morta Nancy Reagan. La ex first lady aveva 94 anni
IRLANDA VENERDÌ AL VOTO PER ABORTO LIBERO, SÌ FAVORITO
JOHNSON VUOLE UN ACCORDO SENZA BACKSTOP, MA L'UE CHIUDE



wordpress stat